5 cibi che il tuo cane non dovrebbe mai mangiare

Sono i nostri migliori amici, ma non possono sedersi a tavola con noi. I cani infatti non possono mangiare tutto quello che mangiamo noi, anche se il cibo in questione dovesse solleticare il palato del nostro amico a quattro zampe. Oggi parliamo di 5 cibi che non devono essere dati, per nessun motivo, al nostro […] L’articolo 5 cibi che il tuo cane non dovrebbe mai mangiare sembra essere il primo su BauBauNews.

DOGS 101 – Alano – Danese [ITA]

L’Alano tedesco[1], talora impropriamente chiamato anche Danese o Gran Danese, è una razza canina ritenuta tradizionalmente bella ed elegante. Spesso, propri… L’articolo DOGS 101 – Alano – Danese [ITA] sembra essere il primo su BauBauNews.

(Cremona) AME NON VUOLE CRESCERE IN CANILE ! meticcio , Cane Maschio

E’ un cucciolotto di circa 11 mesi, di taglia media. Al suo arrivo in canile aveva già l’occhietto destro danneggiato e probabilmente resterà così , ma questo non gli comporta nessun problema particolare e può condurre una vita assolutamente normale. Ame ha un bellissimo carattere , anche se all'inizio è un pò…L’articolo (Cremona) AME NON VUOLE CRESCERE IN CANILE ! meticcio , Cane Maschio sembra essere il primo su BauBauNews.

I nostri amici della #LegadelCane di #Pescara lanciano questo #SOS: chi può aiut…

I nostri amici della #LegadelCane di #Pescara lanciano questo #SOS: chi può aiutarli? Condividete!http://profile.ak.fbcdn.net/hprofile-ak-ash2/276798_121492277898459_1432873665_s.jpgLega Nazionale Per La Difesa Del CaneCari amici, è #emergenza al #canile della #LegadelCane di #Pescara: il fiume è esondato ed i #cani sono in …L’articolo I nostri amici della #LegadelCane di #Pescara lanciano questo #SOS: chi può aiut… sembra essere il primo su BauBauNews.

(Milano) Simon meticcia , Cane Maschio

Simon è un tenerissimo cucciolo, uno dei 3 maschi di una cuicciolata di 5. Ha poco meno di 2 mesi di età, futura taglia media, max 15 kg da adulto, trovato abbandonato insieme al resto della cucciolata nei pressi di un cassonetto dell'immondizia. Simon non vuole estare in canile, vuole una famiglia che…L’articolo (Milano) Simon meticcia , Cane Maschio sembra essere il primo su BauBauNews.

FLOWER cucciolona volpinetta

FLOWER è una carinissima cucciolona di 1 anno. Volpinetta di taglia mediopiccola, 40 cm al garrese, tutta bianca con solo le orecchie beige…deliziosa! La piccola è già sterilizzata e cerca una famiglia tutta sua dove cominciare una vita vera, quella che finora non ha avuto, essendo entrata in canile a pochi …L’articolo FLOWER cucciolona volpinetta sembra essere il primo su BauBauNews.

Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila

Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila Share Energy Box è un progetto virtuoso di ricostruzione post-sisma, terminato la scorsa primavera, in cui prevalgono efficienza, sicurezza e sostenibilità. Il 6 aprile del 2009 la città de L’Aquila è colpita da un terribile terremoto d’intensità 5,8 gradi della scala Richter. Il bilancio è di trecento morti, migliaia di persone senza più una casa e danni incalcolabili al patrimonio artistico della città medievale. La ricostruzione inizia con 150 appartamenti in legno e, in seguito, con complessi residenziali a tre piani realizzati da imprese italiane in collaborazione con produttori austriaci.   Terremoto de L’Aquila: i numeri della ricostruzione  Dopo questa prima fase, gli interventi a L’Aquila vanno a rilento, con la costruzione di alloggi provvisori in periferia, le “New Towns”, anonimi e senza personalità. Non esiste un programma concreto di ricostruzione, anzi, tutto procede con irregolarità e sprechi.Ecco allora che un giovane e intelligente ingegnere, Pierluigi Bonomo, concretizza l’idea di Energy Box: realizzare un alloggio biocompatibile sui ruderi di un edificio danneggiato dal sisma, rispettandone la memoria. Queste le sue parole: “Le impronte dei vecchi muri di pietra, come una fotografia che sbiadisce nel corso del tempo, simboleggiano in forma materiale e in modo simbolico il rapporto tra il passato pesante e indelebile e l’aspirazione a un futuro migliore, che si realizzerà con la leggerezza del nuovo, mediante tecnologie sicure, efficienti e sostenibili”. Ed è per questo che sono state preservate alcune tracce murarie perimetrali e recuperati alcuni materiali del vecchio edificio demolito. La nuova costruzione, che si sviluppa su 300 mq di superficie, comprende soggiorno, cucina, tre camere, un bagno, box e una sala polifunzionale.La struttura utilizza pannelli di legno lamellare a strati incrociati X-LAM CLT, un materiale particolarmente indicato per la sua resistenza alle scosse sismiche, mentre il rivestimento esterno è costituito da lamelle in larice disposte orizzontalmente, che fungono da frangisole per permettere la regolazione della ventilazione e dell’intensità luminosa, oltre che ridurre al minimo gli scambi termici. I criteri progettuali seguono i principi della Passivhaus: un sistema solare termico con pompa di calore, pannelli fotovoltaici, recupero delle acque piovane, ventilazione meccanica e naturale.Queste tecnologie aiutano a ridurre il fabbisogno energetico di Energy Box a soli 7kWh/mq anno, con emissioni di CO2 quasi nulle, tali da consentire di essere il primo edificio della Regione Abruzzo in certificazione Casaclima Gold e partecipare come finalista al Premio Fondazione Renzo Piano 2013.   Leggi anche: Cucinella per il più grande quartiere di housing sociale in Italia Anche Mario Cucinella firma il Villaggio Expo 2015, la cui inaugurazione è prevista per il primo Maggio 2015. A seguito del concorso del 2008 in Un’enorme cupola in rame per una cantina umbra: il Carapace di Arnaldo Pomodoro Osservando da lontano questa imponente eppur quieta cupola di rame che cerca di mimetizzarsi tra gli elementi naturali del paesaggio che ospita l Milanofiori: modello abitativo contemporaneo sostenibile Il quartiere Milanofiori Nord ad Assago (Milano) si sviluppa su criteri di elavata qualità e sostenibilità ambientale sia a livello compositivo Un monumentale parco di archeologia industriale vicino alla cascata delle Marmore Che fine fanno i macchinari industriali, una volta dismessi? Sono spesso accantonati da qualche parte, troppo grandi per essere smaltiti facilmen Costruzioni in paglia: l’ampliamento di un’abitazione con materiali naturali a km zero Incontro gli architetti Giuseppe Andreoli e Simone Lorenzoni nello studio dove lavorano, il DDA, e cominciamo. Ci sono anche l’architetto Aless Tags: abitazione abruzzo casa passiva via Architettura ed Ecosostenibilità: Bioarchitettura per la riduzione dei consumi energetici.: | Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila Energy Box è un progetto virtuoso di ricostruzione post-sisma, terminato la scorsa primavera, in cui prevalgono efficienza, sicurezza e sostenibilità. Il 6 aprile del 2009 la città de L’Aquila è colpita da un terribile terremoto d’intensità 5,8 gradi della scala Richter. Il bilancio è di trecento morti, migliaia di persone senza più una casa e Prosegui la lettura su: Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila Architettura ed Ecosostenibilità: Bioarchitettura per la riduzione dei consumi energetici. Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila L’articolo Energy Box apre nuove frontiere per la ricostruzione a L’Aquila sembra essere il primo su Bio Notizie.

(Reggio di Calabria) MARGIE- MIX BASSOTTO mix bassotto , Cane Femmina

MARGIE E' UNA STUPENDA MIX BASSOTTINA DI CIRCA 8 MESI…TAGLIA PICCOLA…MARGIE VA DACCORDO CON CANI MASCHI E FEMMINE E CON I GATTI…SI AFFIDA SVERMINATA VACCINATA MICROCHIPPATA E STERILIZZATA PREVI CONTROLLI PRE E POST AFFIDO E FIRMA MODULI DI ADOZIONE PER INFO: EMAIL: lepalledipelo@libero.it TEL: 3920725999-3772693298-3298421919 Sono nato circa…L’articolo (Reggio di Calabria) MARGIE- MIX BASSOTTO mix bassotto , Cane Femmina sembra essere il primo su BauBauNews.

Cari amici delle #Cuccefelici, i 400 ospiti con la coda del #Rifugio di #Paganic…

Cari amici delle #Cuccefelici, i 400 ospiti con la coda del #Rifugio di #Paganica hanno bisogno di voi! Ci servono volontari per spalare la neve ed accudire i #cani: ci aiutate? Info: 329.9064859 – info@cuccefelici.com. Condividete!Emergenza neve al canile di L'Aquila: servono volontari.È di nuovo emergenza al Rifugio …L’articolo Cari amici delle #Cuccefelici, i 400 ospiti con la coda del #Rifugio di #Paganic… sembra essere il primo su BauBauNews.

Ringhio cerca casa con urgenza

RINGHIO maschio di circa 2 mesi e mezzo taglia medio contenuta (sui 12-15kg da adulto). Si trova in Calabria ma è adottabile al centro e nord italia (i volontari lo mandano a destinazione con staffetta) solo dopo controllo e firma del modulo di adozione vaccinato, sverminato e chippato. Contattare solo se …L’articolo Ringhio cerca casa con urgenza sembra essere il primo su BauBauNews.

DOG FACTOR – EP 2 – aspettando la Monografica Cirn 2013

Cari amici, in attesa dell’evento dell’anno la MONOGRAFICA CIRN 2013 con annessi e connessi, AKITA IN PROGRESS è lieta di presentarvi la gara canora & canina più entusiasmante e coinvolgente del web alla sua seconda puntata dopo il grande successo della prima che ha visto come vincitori il Quartetto Cirn. In …L’articolo DOG FACTOR – EP 2 – aspettando la Monografica Cirn 2013 sembra essere il primo su BauBauNews.

Cavapoo Chon: il cane sempre giovane

<!– AdSense Now! V3.50 –> <!– Post[count: 3] –> <!– cani_articolo –> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); cavapoo chon Il Cavapoo Choon è l’ultima moda nel campo delle razze dei cani di piccola taglia ottenuto dagli allevatori attraverso incroci di diverse razze. Il Cavapoo Chon è una …L’articolo Cavapoo Chon: il cane sempre giovane sembra essere il primo su BauBauNews.

(Bari) NEPAL meticcio pastore , Cane Maschio

NEPAL! Splendido cucciolone cerca casa. Età:1 anno Taglia:media 20 kg carattere:socievole,giocherellone. Ok con cani femmine,da testare con i maschi. Nepa è portatore di una piccola malformazione alle zampe anteriori,probabilmente dovuta alla malnutrizione in fase di crescita. Attualmente si trova in Puglia ma per una buona adozione…L’articolo (Bari) NEPAL meticcio pastore , Cane Maschio sembra essere il primo su BauBauNews.

(Taranto) PASTORINA pastore tedesco , Cane Femmina

Adozione del cuore per la tenera Pastorina, di circa cinque anni, rinchiusa da cucciola in un canile lagher della Puglia, dove le creature rimangono invisibili per mesi, anni interminabili, senza uscire mai dal box di mezzo mq, senza avere una carezza, o un'attenzione quando si ammalano…Solo lo sguardo…L’articolo (Taranto) PASTORINA pastore tedesco , Cane Femmina sembra essere il primo su BauBauNews.

Leopoldo&Ettore

cercano adozione urgente in quanto il proprietario per motivi personali non può tenerli più!LEGGI »L’articolo Leopoldo&Ettore sembra essere il primo su BauBauNews.

Il lager di Trani

Circa 600 animali, fra cani, maiali, tacchini, galline e anatre sono stati trovati fra rifiuti, deiezioni e carcasse. Denutriti, malati e in condizioni di sporcizia estrema. Il canile lager Dog’s hotel di Trani è stato messo sotto sequestro dopo l’ispezione dell’Unità Operativa per la tutela degli animali, lotta a randagismo e …L’articolo Il lager di Trani sembra essere il primo su BauBauNews.

Rudy, tenero maschietto, taglia media

Ciao a tutti, io sono Rudy, un maschietto di neanche 2 mesi, simil labrador. Di carattere sono un pò timido e pauroso, ma questo solo perchè sono ancora molto piccolo e non conosco il mondo che c’è là fuori, al di là di questo canile.LEGGI »L’articolo Rudy, tenero maschietto, taglia media sembra essere il primo su BauBauNews.

TIN TIN vuole la libertà

Tin Tin così mi hanno chiamato quel giorno che mi hanno fotografato!! cosa insolita per noi cani di canile, abituati a vedere sempre le stesse faccie e dove le gionate sono scandite sempre dallo stesso tempo..un tempo lento fatto di latrati di noia di lotta per la sopravvivenza..di …L’articolo TIN TIN vuole la libertà sembra essere il primo su BauBauNews.

Rudy Reyngout: l’officina ciclante a domicilio e molto di più

Rudy Reyngout: l’officina ciclante a domicilio e molto di più Rudy Reyngout: l’officina ciclante a domicilio e molto di più Si chiama Rudy Reyngout, freelance pedalmeccanico, ed é l’inventore di una vera e propria officina per le riparazioni a domicilio delle due ruote. via Virtuousitaly: | Rudy Reyngout: l’officina ciclante a domicilio e molto di più Si chiama Rudy Reyngout, freelance pedalmeccanico, ed é l’inventore di una vera e propria officina per le riparazioni a domicilio delle due ruote. Prosegui la lettura su: Rudy Reyngout: l’officina ciclante a domicilio e molto di più Virtuousitaly Rudy Reyngout: l’officina ciclante a domicilio e molto di più L’articolo Rudy Reyngout: l’officina ciclante a domicilio e molto di più sembra essere il primo su Bio Notizie.

Doga: yoga da fare con cani e gatti

<!– AdSense Now! V3.50 –> <!– Post[count: 3] –> <!– cani_articolo –> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Dal Giappone arriva un nuovo modo per interagire con il proprio cane: il doga. Il doga è un tipo particolare di yoga per cani e gatti che con i loro padroni …L’articolo Doga: yoga da fare con cani e gatti sembra essere il primo su BauBauNews.

Volcano discovered smoldering under a kilometer of ice in West Antarctica: Heat may increase rate of ice loss

Volcano discovered smoldering under a kilometer of ice in West Antarctica: Heat may increase rate of ice loss A temporary seismic array in Marie Byrd Land in West Antarctica recorded two bursts of activity in 2010 and 2011. Careful analysis of the events shows they originate from a subglacial volcano at the leading end of a volcanic mountain chain. The volcano is unlikely to erupt through the kilometer of ice that covers it but it will melt enough ice to change the way the ice in its vicinity flows. via ScienceDaily: Top Science News: Nov. 17, 2013 — It wasn’t what they were looking for but that only made the discovery all the more exciting.In January 2010 a team of scientists had set up two crossing lines of seismographs across Marie Byrd Land in West Antarctica. It was the first time the scientists had deployed many instruments in the interior of the continent that could operate year-round even in the coldest parts of Antarctica.Like a giant CT machine, the seismograph array used disturbances created by distant earthquakes to make images of the ice and rock deep within West Antarctica.There were big questions to be asked and answered. The goal, says Doug Wiens, professor of earth and planetary science at Washington University in St. Louis and one of the project’s principle investigators, was essentially to weigh the ice sheet to help reconstruct Antarctica’s climate history. But to do this accurately the scientists had to know how Earth’s mantle would respond to an ice burden, and that depended on whether it was hot and fluid or cool and viscous. The seismic data would allow them to map the mantle’s properties.In the meantime, automated-event-detection software was put to work to comb the data for anything unusual.When it found two bursts of seismic events between January 2010 and March 2011, Wiens’ PhD student Amanda Lough looked more closely to see what was rattling the continent’s bones.Was it rock grinding on rock, ice groaning over ice, or, perhaps, hot gases and liquid rock forcing their way through cracks in a volcanic complex?Uncertain at first, the more Lough and her colleagues looked, the more convinced they became that a new volcano was forming a kilometer beneath the ice.The discovery of the new as yet unnamed volcano is announced in the Nov. 17 advanced online issue of Nature Geoscience.Following the trail of cluesThe teams that install seismographs in Antarctica are given first crack at the data. Lough had done her bit as part of the WUSTL team, traveling to East Antarctica three times to install or remove stations in East Antarctica.In 2010 many of the instruments were moved to West Antarctica and Wiens asked Lough to look at the seismic data coming in, the first large-scale dataset from this part of the continent.”I started seeing events that kept occurring at the same location, which was odd, “Lough said. “Then I realized they were close to some mountains-but not right on top of them.””My first thought was, ‘Okay, maybe its just coincidence.’ But then I looked more closely and realized that the mountains were actually volcanoes and there was an age progression to the range. … For more info: Volcano discovered smoldering under a kilometer of ice in West Antarctica: Heat may increase rate of ice loss ScienceDaily: Top Science News Volcano discovered smoldering under a kilometer of ice in West Antarctica: Heat may increase rate of ice loss L’articolo Volcano discovered smoldering under a kilometer of ice in West Antarctica: Heat may increase rate of ice loss sembra essere il primo su My Biologica.

Evidence found for granite on Mars: Red Planet more more geologically complex than thought

Evidence found for granite on Mars: Red Planet more more geologically complex than thought Researchers now have stronger evidence of granite on Mars and a new theory for how the granite — an igneous rock common on Earth — could have formed there, according to a new study. The findings suggest a much more geologically complex Mars than previously believed. via ScienceDaily: Top Science News: Nov. 18, 2013 — Researchers now have stronger evidence of granite on Mars and a new theory for how the granite — an igneous rock common on Earth — could have formed there, according to a new study. The findings suggest a much more geologically complex Mars than previously believed.Large amounts of a mineral found in granite, known as feldspar, were found in an ancient Martian volcano. Further, minerals that are common in basalts that are rich in iron and magnesium, ubiquitous on Mars, are nearly completely absent at this location. The location of the feldspar also provides an explanation for how granite could have formed on Mars. Granite, or its eruptive equivalent, rhyolite, is often found on Earth in tectonically active regions such as subduction zones. This is unlikely on Mars, but the research team concluded that prolonged magmatic activity on Mars can also produce these compositions on large scales.”We’re providing the most compelling evidence to date that Mars has granitic rocks,” said James Wray, an assistant professor in the School of Earth and Atmospheric Sciences at the Georgia Institute of Technology and the study’s lead author.The research was published November 17 in the Advance Online Publication of the journal Nature Geoscience. The work was supported by the NASA Mars Data Analysis Program.For years Mars was considered geologically simplistic, consisting mostly of one kind of rock, in contrast to the diverse geology of Earth. The rocks that cover most of Mars’s surface are dark-colored volcanic rocks, called basalt, a type of rock also found throughout Hawaii for instance.But earlier this year, the Mars Curiosity rover surprised scientists by discovering soils with a composition similar to granite, a light-colored, common igneous rock. No one knew what to make of the discovery because it was limited to one site on Mars.The new study bolsters the evidence for granite on Mars by using remote sensing techniques with infrared spectroscopy to survey a large volcano on Mars that was active for billions of years. … For more info: Evidence found for granite on Mars: Red Planet more more geologically complex than thought ScienceDaily: Top Science News Evidence found for granite on Mars: Red Planet more more geologically complex than thought L’articolo Evidence found for granite on Mars: Red Planet more more geologically complex than thought sembra essere il primo su My Biologica.

(Frosinone) il piccolo LITTLEBOY meticcia , Cane Maschio

LITTLEBOY ha solo due mesi questo piccolino e gia ha conosciuto l'abbandono e il canile..ogni volta che ci sono nuovi ingressi ci facciamo sempre la stessa domanda..COME SI PUO'?..ma noi siamo cuori diversi persone diverse che forse pensano all'incontrario rispetto al resto del mondo che…L’articolo (Frosinone) il piccolo LITTLEBOY meticcia , Cane Maschio sembra essere il primo su BauBauNews.

Grandine

GRANDINE femmina circa 1 mese e mezzo futura taglia piccola o medio piccola (max 12- 15kg). In caso di adozione potrebbe arrivare a Milano o Roma a dicembre. Si trova in Calabria ma è adottabile al centro e nord italia (i volontari la mandano a destinazione con voli diretti su milano-linate …L’articolo Grandine sembra essere il primo su BauBauNews.

Puglia

Vittoria di Lega Nazionale per la Difesa del Cane e UGDA. – Il Ministero della Salute ha deciso di intervenire con l’ispezione dell’Unità Operativa per la tutela degli animali sul caso dei cani di Andria, deportati in un canile del tranese – L’operazione è scattata dopo un’interrogazione parlamentare sollecitata dalle due …L’articolo Puglia sembra essere il primo su BauBauNews.

X-rays reveal inner structure of Earth’s ancient magma ocean

X-rays reveal inner structure of Earth’s ancient magma ocean Using the world’s most brilliant X-ray source, scientists have for the first time peered into molten magma at conditions of the deep Earth mantle. The analysis revealed that molten basalt changes its structure when exposed to pressure of up to 60 gigapascals. via ScienceDaily: Top Science News: Nov. 6, 2013 — Using the world’s most brilliant X-ray source, scientists have for the first time peered into molten magma at conditions of the deep Earth mantle. The analysis at DESY’s light source PETRA III revealed that molten basalt changes its structure when exposed to pressure of up to 60 gigapascals (GPa), corresponding to a depth of about 1400 kilometres below the surface. At such extreme conditions, the magma changes into a stiffer and denser form, the team around first author Chrystèle Sanloup from the University of Edinburgh reports in the scientific journal Nature. The findings support the concept that the early Earth’s mantle harboured two magma oceans, separated by a crystalline layer. Today, these presumed oceans have crystallised, but molten magma still exists in local patches and maybe thin layers in the mantle.”Silicate liquids like basaltic magma play a key role at all stages of deep Earth evolution, ranging from core and crust formation billions of years ago to volcanic activity today,” Sanloup emphasised. To investigate the behaviour of magma in the deep mantle, the researchers squeezed small pieces of basalt within a diamond anvil cell and applied up to roughly 600,000 times the standard atmospheric pressure. “But to investigate basaltic magma as it still exists in local patches within the Earth’s mantle, we first had to melt the samples,” explained co-author Zuzana Konôpková from DESY, who supported the experiments at the Extreme Conditions Beamline (ECB), P02 at PETRA III.The team used two strong infrared lasers that each concentrated a power of up to 40 Watts onto an area just 20 micrometres (millionths of a metre) across — that is about 2000 times the power density at the surface of the sun. A clever alignment of the laser optics allowed the team to shoot the heating lasers right through the diamond anvils. With this unique setup, the basalt samples could be heated up to 3,000 degrees Celsius in just a few seconds, until they were completely molten. … For more info: X-rays reveal inner structure of Earth’s ancient magma ocean ScienceDaily: Top Science News X-rays reveal inner structure of Earth’s ancient magma ocean L’articolo X-rays reveal inner structure of Earth’s ancient magma ocean sembra essere il primo su My Biologica.

Nuove regole sull’aggressione dei cani

Cane aggressivo In arrivo nuove norme più severe sull’aggressione dei cani. Da ora in poi la responsabilità, per le aggressioni di un cane sarà anche di chi ha in affidamento l’animale. Ecco le nuove norme Chiunque decide di tenere un cane di altri anche per un breve periodo …L’articolo Nuove regole sull’aggressione dei cani sembra essere il primo su BauBauNews.

My secret for surviving with mesothelioma!

My secret for surviving with mesothelioma! Frequently I get asked what is my secret to living ‘longer’ with mesothelioma and keeping ‘healthy’. The day that I was finally diagnosed with mesothelioma and it reared its ugly head, meso put life into perspective for me. I know I will never see my ‘old’ age however at the moment I am heading towards that being in my ‘middle’ age and living well! I believe ‘living with mesothelioma’ is the key to survival whether it is for a few months or a few years. It is like living with a sore foot – acceptance of having asbestos cancer and ultimately ‘living with it’. Also ‘living in the moment’ and dealing with whatever happens in this moment, whether faced with treatment, scaniexty (waiting for results), pottering with every day life – enjoying family and friends, holidays …. . No use worrying about what the long term future will be – no one knows that, so let the big picture take care of its self (let the universe take care of that for you)! Follow your dreams, plan something nice whether a holiday, overnight stay somewhere, visiting friends/family, a movie … an outing to a cafe, visit to a park … it is looking forward to something. This weekend a young couple in America, Damon and Keshia got married – he is 18 yrs old and living with mesothelioma – they are following their dream and wanting to be together. Congrats to this beautiful couple. Then when that happens look forward to another ‘plan’. Life is full of plans … I know it is hard to see the big picture of life when living with mesothelioma sometimes xx via Asbestos – Living with Mesothelioma in Australia Louise (Lou) Williams: Frequently I get asked what is my secret to living ‘longer’ with mesothelioma and keeping ‘healthy’.The day that I was finally diagnosed with mesothelioma and it reared its ugly head, meso put life into perspective for me. I know I will never see my ‘old’ age however at the moment I am heading towards that being in my ‘middle’ age and living well!I believe ‘living with mesothelioma’ is the key to survival whether it is for a few months or a few years. It is like living with a sore foot – acceptance of having asbestos cancer and ultimately ‘living with it’. Also ‘living in the moment’ and dealing with whatever happens in this moment, whether faced with treatment, scaniexty (waiting for results), pottering with every … For more info: My secret for surviving with mesothelioma! Asbestos – Living with Mesothelioma in Australia Louise (Lou) Williams My secret for surviving with mesothelioma! L’articolo My secret for surviving with mesothelioma! sembra essere il primo su My Biologica.

Titoli di Efficienza Energetica: l’incentivo agli interventi di risparmio energetico

Titoli di Efficienza Energetica: l’incentivo agli interventi di risparmio energetico Titoli di Efficienza Energetica: l’incentivo agli interventi di risparmio energetico Share Il sistema d’incentivazione agli interventi di risparmio energetico attraverso l’emissione di titoli di efficienza energetica, o Certificati Bianchi, è uno dei meccanismi di sussidio alle azioni di miglioramento ambientale nati dagli sviluppi normativi che si sono generati con la sottoscrizione del protocollo di Kyoto nel 1997. Questo meccanismo di incentivo ha l’obiettivo di poter misurare e rendicontare gli interventi di risparmio che vengono realizzati sul territorio nazionale al fine di poter raggiungere gli obiettivi prefissati dal protocollo e dalla politica europea di riduzione del consumo di energia primaria.  Energia ed efficienza: gli obiettivi a lungo termine della direttiva 2012/27/UE    IL MERCATO DEI TITOLII Titoli di Efficienza Energetica (TEE) rivestono un ruolo centrale, rappresentando una quota pari a circa un terzo del target di riduzione dei consumi energetici, in un sistema europeo che auspica, tra gli obiettivi da raggiungere entro il 2020, la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra nell’atmosfera, di alzare del 20% la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili e portare al 20% il risparmio energetico. È evidente il ruolo strategico dell’efficienza energetica, non solo per i minori costi di realizzazione, ma anche e soprattutto per la capacità di favorire un avvicinamento simultaneo a tutti e tre i target energetici ed ambientali. L’Italia ha introdotto in maniera pionieristica il meccanismo dei titoli già nel 1999 con il Decreto n. 79, ma è solo a partire dal 2004 che ha realmente inizio la vita operativa dei certificati bianchi.L’emissione di un Titolo di Efficienza Energetica certifica il conseguimento di un risparmio energetico di 1 tonnellata equivalente di petrolio (tep). A fronte di un intervento in efficienza energetica per cui si certifica un determinato risparmio energetico, ossia un numero di tep evitate, l’Autorità rilascia un corrispondente ammontare di TEE in tranche annuali o trimestrali per un periodo che varia a seconda della tipologia di intervento effettuato. Con questo meccanismo i risparmi energetici perseguiti tramite interventi specifici non sono solo certificati e contabilizzati, ma sono anche monetizzati in un mercato, creando quindi un esplicito incentivo economico ad intraprendere questa tipologia di investimenti.  OBIETTIVI DEL D.M. 28/12/2012Il recente decreto del 28 Dicembre 2012 ha modificato in maniera sostanziale l’apparato definito dai precedenti interventi legislativi, trasferendo dalla data di attuazione tutte le competenze in capo alla AEEG (Autorità per l’Energia Elettrica e Gas) al Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Il decreto, inoltre, precisa che il meccanismo verrà mantenuto fino al 2020 anche in assenza di nuovi obiettivi per il periodo 2017-2020. Per quanto riguarda l’Elettricità gli obiettivi saranno incrementati ogni anno. Si parte da 3,03 Mtep/anno nel 2013 fino a 5,23 Mtep/anno nel 2020. Stesso discorso vale per gli obiettivi del Gas; che varieranno da 2,48 Mtep/ano nel 2013 fino a raggiungere i 4,28 Mtep/anno nel 2020.  OPERATORI DEL SISTEMAIl complesso sistema per la certificazione dell’efficientamento energetico prevede la presenza necessaria dei soggetti che operano dal lato dell’offerta e dal lato della domanda per il rilascio ed utilizzo dei TEE. Tali soggetti si dividono in due categorie: soggetti obbligati e soggetti volontari. In particolare, sono soggetti obbligatial raggiungimento dell’obiettivo di risparmio annuale tutti i distributori di energia con più di 50.000 utenze, calcolati alla data del 31 dicembre di due anni antecedenti a ciascun anno d’obbligo. Invece i soggetti volontari, ossia tutti coloro che vogliono aderire al meccanismo in forma volontaria si dividono sostanzialmente in tre categorie: i distributori di energia non obbligati (<50.000 utenze),le società ESCO (Energy Service Company),le società che hanno nominato un energy manager.</p>  ATTESTAZIONE DEI RISPARMIIl mercato dei Titoli di Efficienza Energetica è un sistema di contrattazione telematica dei certificati che viene gestito dal GME. Esso prevede la possibilità di scambio di TEE solo tra soggetti abilitati ed accreditati come operatori di mercato.  La contrattazione dei TEE avviene come in una normale contrattazione in cui si cerca di trovare il miglior punto d’incontro tra domanda ed offerta. L’andamento del valore dei certificati seguirà quindi le influenze dettate dalle parti durante l’apertura della sessione di contrattazione.Il miglioramento dell’efficienza energetica viene certificato attraverso l’emissione, da parte del Gestore dei Mercati Energetici, di Titoli di Efficienza Energetica. L’immissione di TEE avverrà per un numero di anni pari alla vita utile dell’intervento, definita per tipologia di proposta in 5 o 8 anni.  TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA ED EDILIZIALa maggioranza dei risparmi energetici conseguiti grazie al meccanismo dei TEE è stata ottenuta grazie ad interventi nel settore civile. Pur rimanendo la voce più importante, la percentuale di risparmi energetici conseguiti grazie ad interventi negli usi elettrici nel civile è andata diminuendo da un massimo del 60% nel 2009 fino al 52% del 2011. Numerosi sono gli interventi ammessi al rilascio di un numero di Titoli di Efficienza pari al quantitativo di risparmio realizzato. Tra questi la sostituzione di serramenti  a vetro semplice con quelli a doppio vetro, gli interventi di edilizia passiva e gli interventi sull’involucro edilizio finalizzati alla riduzione dei fabbisogni di climatizzazione invernale ed estiva, che comprendono cioè l’isolamento termico delle pareti e delle coperture degli edifici esistenti.Gli edifici interessati sono le civili abitazioni, gli uffici, le attività commerciali, le scuole e le strutture ospedaliere.  I certificati bianchi conseguibili per ogni metro quadrato di superficie isolata dell’involucro edilizio esterno variano in funzione della destinazione d’uso, della località, delle caratteristiche delle strutture da isolare e del tipo di combustibile utilizzato dal generatore di calore. È evidente che non tutti i soggetti che realizzano interventi di efficientamento energetico possono accedere a questo tipo di incentivo. Per partecipare al meccanismo è necessario il raggiungimento di quote minimo di risparmio energetico, che per i progetti standardizzati è di 20 tep. Per raggiungere questa soglia occorre, ad esempio, sostituire circa 600 mq di superficie vetrata in civili abitazioni. Una quota di risparmio così considerevole è però difficilmente raggiungibile anche da grandi aziende. È necessario quindi accumulare più interventi di riqualificazione energetica e presentarli in un’unica richiesta di incentivazione.  CRITICITÀ E FUTUROIl sistema dei Titoli di Efficienza Energetica ha mostrato nel corso degli anni diversi punti a favore ed altrettante zone d’ombra portando ad un’attuale incertezza sul suo futuro e sull’impatto nella strategia energetica nazionale.Sarebbe opportuno prendere in considerazione l’abbassamento della soglia minima di tep necessarie per l’approvazione del progetto, il che avrebbe un duplice vantaggio: da un lato non si avverrebbero somme di migliaia di piccolissimi interventi assolutamente non monitorabili singolarmente, e dall’altro si potrebbe dare impulso ai soggetti volontari ad entrare nel meccanismo, preferendo il ricorso ai Certificati Bianchi piuttosto che alle detrazioni fiscali oppure ad altri meccanismi incentivanti.  I Certificati Bianchi continuano a rivestire un ruolo primario nella politica nazionale di efficienza energetica, sebbene il loro impatto reale all’interno degli obblighi del Pacchetto Clima Energia sia decisamente in bilico. Il ruolo “moltiplicatore” dell’efficienza energetica verso gli impegni del 20-20-20 è indiscutibilmente riconosciuto, ma non si dimostra altrettanto vivo l’interesse per lo sfruttamento completo di tale potenziale. La sovrapponibilità delle diverse forme d’incentivazione ha abbassato il grado di sfruttamento del sistema e si assiste attualmente ad una grave carenza di TEE sul mercato tale da non consentire il raggiungimento degli obblighi dati dal legislatore. È un meccanismo complesso e di difficile interpretazione ma che può risultare estremamente utile ad invogliare grandi e piccoli operatori del settore energia per il raggiungimento degli obiettivi di risparmio ed efficienza promossi dalle direttive europee del 20-20-20. Leggi anche: Attestato di prestazione energetica. Chiarimenti e modalità di calcolo dell’APE All’entrata in vigore del Decreto Legge 63/2013 per l’attestato di prestazione energetica -lo scorso 4 agosto con la legge di conversione n. DL 63/2013. Le novità della nuova certificazione della prestazione energetica degli edifici Quest’estate ha portato nuove disposizioni legislative in materia di attestazione della prestazione energetica degli edifici e precisamente il& Il quadro della normativa alla base della certificazione di sostenibilità degli edifici Il Consiglio europeo del 4 febbraio 2011 nelle sue conclusioni avevano sottolineato l’importanza del raggiungimento dell’obiettivo di efficienz ACE si trasforma in APE: l’attestato di certificazione diventa di prestazione Cambia una lettera nell’acronimo e l’Attestato di certificazione energetica (ACE) diventa Attestato di prestazione energetica (APE). Il Decre Salvaguardia delle foreste di legno pregiato. Il nuovo Regolamento Europeo A marzo del 2013 è entrato in vigore l’EUTR (EU Timber Regulation) ovvero il Regolamento Europeo 995/2010 con il quale diventa reato im Tags: certificato efficienza via Architettura ed Ecosostenibilità: Bioarchitettura per la riduzione dei consumi energetici.: | Titoli di Efficienza Energetica: l’incentivo agli interventi di risparmio energetico Il sistema d’incentivazione agli interventi di risparmio energetico attraverso l’emissione di titoli di efficienza energetica, o Certificati Bianchi, è uno dei meccanismi di sussidio alle azioni di miglioramento ambientale nati dagli sviluppi normativi che si sono generati con la sottoscrizione del protocollo di Kyoto nel 1997. Questo meccanismo di incentivo ha l’obiettivo di poter misurare e rendicontare gli interventi di risparmio che Prosegui la lettura su: Titoli di Efficienza Energetica: l’incentivo agli interventi di risparmio energetico Architettura ed Ecosostenibilità: Bioarchitettura per la riduzione dei consumi energetici. Titoli di Efficienza Energetica: l’incentivo agli interventi di risparmio energetico L’articolo Titoli di Efficienza Energetica: l’incentivo agli interventi di risparmio energetico sembra essere il primo su Bio Notizie.

Teramo – trasferimento immotivato

Teramo – La LNDC contro l’ennesimo trasferimento immotivato: 112 cani anziani spostati senza rispettare la legge al canile privato di Fallo (CH) L’Associazione esige spiegazioni: “Signor Sindaco con quale criterio questi cani sono stati affidati a una struttura privata?” La LNDC scende in campo ancora una volta di fronte …L’articolo Teramo – trasferimento immotivato sembra essere il primo su BauBauNews.

Unique sighting of lava solves mystery

Unique sighting of lava solves mystery Scientists have made the first ever observations of how a rare type of lava continues moving almost a year after a volcanic eruption. via ScienceDaily: Top Science News: Nov. 7, 2013 — Scientists have made the first ever observations of how a rare type of lava continues moving almost a year after a volcanic eruption.Researchers visiting the Puyehue-Cordón Caulle volcano in Chile in January this year found the obsidian lava flow was still moving, even though the volcano stopped erupting in April 2012.The research by an international team of scientists, led by Dr Hugh Tuffen and Dr Mike James from the Lancaster Environment Centre at Lancaster University, is published in Nature Communications.Obsidian lava is very thick and can barely flow, moving more like a glacier. This type of lava, rich in silica, forms a natural glass called obsidian when it cools and solidifies. This volcanic glass slowly inches forward as a thick, shattering crust of black rock that covers the oozing lava within.Dr Tuffen said: “We found out that the lava was still oozing after almost a year and it advances between 1 and 3 metres a day. Although it moves slowly, it could speed up or collapse if it were to reach a steep hill, and The team, which included Professor Jon Castro from the University of Mainz and Dr Ian Schipper from the Victoria University of Wellington, also made new discoveries about how the obsidian lava flows, pointing the way towards a new model of how lavas advance.Dr Tuffen said: “It looks like a solid cliff of crumbling rock up to 40 metres thick, that’s as thick as ten double-decker buses, but we found that hidden beneath this crust there is hot, slowly-flowing lava, at up to 900 °C, which can burst out of the edges of the lava flow and help it move forwards. This was previously thought to only occur in hot red flowing or basalt lava, but we have found that thick obsidian lava is actually pretty similar to its runnier cousins.”Although seldom seen, obsidian lava can be erupted at the end of some of the largest and most explosive eruptions on Earth, including supervolcanoes such as Yellowstone and the largest eruption of the 20th century, at Katmai in Alaska. However, the most recent opportunities to see obsidian lava moving have been the last three eruptions at Puyehue-Cordón Caulle volcano in Chile in 2011, 1960 and 1921. Obsidian from lava flows is strewn over many archaeological sites worldwide, as it was long a highly-prized and traded material used for knives, arrowheads and cutting tools. It still has surgical applications due to its remarkably sharp cutting edges.Dr Tuffen is funded by the Royal Society.http://www.youtube.com/watch?v=dWPEfn5l–Qhttp://youtu.be/dWPEfn5l–Q For more info: Unique sighting of lava solves mystery ScienceDaily: Top Science News Unique sighting of lava solves mystery L’articolo Unique sighting of lava solves mystery sembra essere il primo su My Biologica.

Leila setter sveglia ed intelligente

Leila una setter inglese bianco e arancio di 2 anni, assolutamente splendida e dolcissima, ha degli occhi che incantano, va d’accordo con gli altri cani è molto, affettuosa e socievole,LEGGI »L’articolo Leila setter sveglia ed intelligente sembra essere il primo su BauBauNews.

News dall’Italia – Il Consiglio Regionale #Abruzzo rinvia la discussione della #…

News dall'Italia – Il Consiglio Regionale #Abruzzo rinvia la discussione della #Legge sul #randagismo http://ow.ly/qkr39Abruzzo, Legge “ammazza-cani”, ulteriore rinvio a martedì 12 novembre ::…ow.lyRassegna Stampa. Dedicato alle news tratte dal web.Se vuoi segnalare una notizia che riguardi ambiente o animali, scrivici! Eventi. I prossimi… L’articolo News dall&#039;Italia – Il Consiglio Regionale #Abruzzo rinvia la discussione della #… sembra essere il primo su BauBauNews.

News dall’Italia – Prov. #Milano: @enpamilano e #PoliziaProvinciale #sequestrano…

News dall'Italia – Prov. #Milano: @enpamilano e #PoliziaProvinciale #sequestrano #cani e #cavalli #maltrattati http://ow.ly/qilzTBollate (MI) – L’incredibile “serraglio”. L’Enpa: pantano corrosivo per…ow.lyRassegna Stampa. Dedicato alle news tratte dal web.Se vuoi segnalare una notizia che riguardi ambiente o animali, scrivici! Eventi. I prossimi… L’articolo News dall&#039;Italia – Prov. #Milano: &#064;enpamilano e #PoliziaProvinciale #sequestrano… sembra essere il primo su BauBauNews.

Intimissimi Alyssa Miller: gli scatti del backstage della campagna pubblicitaria PE 2014

Scatti americani rubati dal set per la splendida top model Alyssa Miller che la sceglie come nuova testimonial per la campagna pubblicitaria primavera estate 2014. Tutte le foto del backstage sono su Style & Fashion 2.0Continua a leggere Intimissimi Alyssa Miller: gli scatti del backstage della campagna pubblicitaria PE 2014…Commenta » L’articolo Intimissimi Alyssa Miller: gli scatti del backstage della campagna pubblicitaria PE 2014 sembra essere il primo su Italyan Style.

Cattolica tra Natura ed Ecologia

Cattolica tra Natura ed Ecologia Cattolica tra Natura ed Ecologia Prima di partire alla scoperta delle meraviglie dei paesi che andremo a visitare, saranno necessarie poche ma importanti accortezze, per una vacanza perfetta e nel rispetto dell’ambiente che ci ospita. Per prima cosa sarà necessaria la voglia di conoscere nuove realtà e il sapersi adattare ad queste senza inquinare… via L’ecoBottega, il BLOG: | Cattolica tra Natura ed Ecologia Prima di partire alla scoperta delle meraviglie dei paesi che andremo a visitare, saranno necessarie poche ma importanti accortezze, per una vacanza perfetta e nel rispetto dell’ambiente che ci ospita. Per prima cosa sarà necessaria la voglia di conoscere nuove realtà e il sapersi adattare ad queste senza inquinare, avendo cura di limitare gli sprechi e soprattutto non gettare alcun materiale non biodegradabile in mezzo a strade o riserve naturali. Altri fattori importanti sono scegliere per il pernottamento quelle strutture che contribuiscono a rispettare l’ambiente ad esempio prevenendo gli sprechi di biancheria o l’utilizzo di materiale riciclato per la cancelleria, ed infine tutelarsi con una polizza per il viaggio o per la salute per prevenire qualsiasi imprevisto relativo al nostro viaggio, ai bagagli e per provvedere ad eventuali problematiche riguardanti la nostra salute come ad esempio gli infortuni. Ed ora, siamo pronti a partire! Probabilmente la maggior parte dei lettori conoscerà Cattolica in quanto località balneare non troppo distante dalla riviera romagnola più frequentata. Eppure nel suo entroterra c’è un mondo ricco di parchi, oasi e riserve naturalistiche altrettanto degno di essere visitato ma purtroppo ancora poco conosciuto. Esistono strutture alberghiere che offrono ai turisti la possibilità di una vacanza all’insegna dell’ecologia, facilmente rintracciabili su Internet. Scegliendo di soggiornare nelle strutture adatte ad ogni esigenza avrete modo di ammirare le aree protette attraversate dai fiumi Conca, Marano e Marecchia e magari di incrociare un capriolo o di avvistare un airone. Infatti, lungo il corso del Conca, che nasce nelle Marche, sul Monte Carpegna, e sfocia nei pressi di Cattolica, ci sono sia sentieri percorribili a piedi sia piste ciclabili che permettono all’uomo di avvicinarsi ad esemplari anche piuttosto rari dell’Oasi faunistica del Conca. Inoltre, per chi fosse appassionato di bird watching, c’è la possibilità di visitare l’Osservatorio Ornitologico della Valconca, una struttura raggiungibile anche per mezzo della già citata pista ciclabile. Tra gli uccelli più diffusi nel territorio dell’entroterra di Cattolica, ci sono gli aironi bianchi maggiori e gli aironi cenerini, ma non è impossibile scorgere alcune specie più rare, come le spatole e i pellicani. Un amante della natura che si rispetti, naturalmente, si bea anche solo di camminare immerso nel verde, in mezzo a quella vegetazione spontanea che non è possibile ritrovare in città. Non potrà mancare allora una visita all’Arboreto di Mondaino, un’area nei pressi di Cattolica che raccoglie oltre 5.000 piante tipiche del Mediterraneo, che offre anche una splendida vista panoramica sulla Valconca. Oltre all’Arboreto, comunque, chi visiterà l’entroterra di Cattolica in Primavera, incontrerà diversi prati coloratissimi nonché terreni coltivati a olivi e filari di vigneti. La parte di valle che volge verso l’interno, invece, offre un territorio ben diverso allo sguardo, pieno di rocce e di calanchi e caratterizzato dalla presenza esclusiva di piante grasse. Obbligatorio per chi dovesse passare di qui è fare una tappa nelle grotte della Riserva Naturale di Onferno, scavate nel gesso. Anche nei pressi del fiume Marano il territorio è quello tipico dei calanchi. In quest’area si trova un’ulteriore riserva protetta visitabile gratuitamente e dalla fauna ricca e variegata, il Parco Naturale del Marano. Nella Valle del fiume Marecchia il paesaggio si trasforma ancora, man mano che si procede verso il mare, da roccioso a collinare, arrivando ad assomigliare molto a quello dell’entroterra toscano. Anche lungo quest’ultimo fiume si ritrovano delle aree naturalistiche, una delle quali, la Cava di Poggio Berni, è anche di interesse geologico per via dei ritrovamenti di pesci fossili risalenti al Pliocene. Questi ed altri luoghi suggestivi sono alla portata di un click: basta scegliere un hotel ecologico online e la natura che circonda Cattolica non avrà più segreti per voi. immagine via riminitoday.it articolo sponsorizzato Prosegui la lettura su: Cattolica tra Natura ed Ecologia L’ecoBottega, il BLOG Cattolica tra Natura ed Ecologia L’articolo Cattolica tra Natura ed Ecologia sembra essere il primo su Bio Notizie.