PHP, MYSQL, AJAX by arunan1977

I have attached the html file for a sample. I got to create a page for students search which has to refine ontime automatically without page refresh and filter the results from mysql database, the script… (Budget: ₹600-₹1500 INR, Jobs: PHP) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: PHP, MYSQL, AJAX by arunan1977 I have attached the html file for a sample. I got to create a page for students search which has to refine ontime automatically without page refresh and filter the results from mysql database, the script… (Budget: ₹600-₹1500 INR, Jobs: PHP) For more info: PHP, MYSQL, AJAX by arunan1977 Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword PHP, MYSQL, AJAX by arunan1977 L’articolo PHP, MYSQL, AJAX by arunan1977 sembra essere il primo su Ajax Time.

Timeline Design using CSS and Jquery

Timeline design is the current web trend that visualizes the data in an interesting way. Today I want to discuss about how to design a timeline in a simple way with JSON data feed , that using CSS pseudo elements such as :before and :after. Pseudo elements are used to apply special effects to selectors. This post is a combination of … via 9lessons Programming Blog: Timeline Design using CSS and Jquery Timeline design is the current web trend that visualizes the data in an interesting way. Today I want to discuss about how to design a timeline in a simple way with JSON data feed , that using CSS pseudo elements such as :before and :after. Pseudo elements are used to apply special effects to selectors. This post is a combination of my previous post, please take a quick look at this demo and try demo script with your WAMP server. Read more » For more info: Timeline Design using CSS and Jquery 9lessons Programming Blog Timeline Design using CSS and Jquery L’articolo Timeline Design using CSS and Jquery sembra essere il primo su Ajax Time.

Prestashop Module required. by medcreations

Prestashop module – payment integration, layout designer, admin settings Brief: This module comprises of two sub modules; Subscriptions payments submodule 6 page admin area module settings – subscription… (Budget: £1500-£3000 GBP, Jobs: AJAX, Graphic Design, PHP, Prestashop, Smarty PHP) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Prestashop Module required. by medcreations Prestashop module – payment integration, layout designer, admin settings Brief: This module comprises of two sub modules; Subscriptions payments submodule 6 page admin area module settings – subscription… (Budget: £1500-£3000 GBP, Jobs: AJAX, Graphic Design, PHP, Prestashop, Smarty PHP) For more info: Prestashop Module required. by medcreations Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Prestashop Module required. by medcreations L’articolo Prestashop Module required. by medcreations sembra essere il primo su Ajax Time.

CSS3 Animation Effects with Keyframes

Using CSS3 keyframe property, you can create cool animation effects without using any JavaScript frameworks, CSS3 & HTML5 is helping to solve many web problems in a simple way. In this article I want to discuss how to implement CSS3 animations in a better way, use these and enrich your web projects. Take a quick look at these demos and … via 9lessons Programming Blog: CSS3 Animation Effects with Keyframes Using CSS3 keyframe property, you can create cool animation effects without using any JavaScript frameworks, CSS3 & HTML5 is helping to solve many web problems in a simple way. In this article I want to discuss how to implement CSS3 animations in a better way, use these and enrich your web projects. Take a quick look at these demos and try all these with modern browsers like Chrome, Firefox and Safari, sure you will love these effects. Read more » For more info: CSS3 Animation Effects with Keyframes 9lessons Programming Blog CSS3 Animation Effects with Keyframes L’articolo CSS3 Animation Effects with Keyframes sembra essere il primo su Ajax Time.

Write some Software -guru in amazon product and services plus java and mysql by kanedfb

I have an application built using Java, JSP, EJB, JavaScript, CSS, XML, JQuery, AJAX, Struts and Model-View-Controller (MVC) frameworks, Hibernate. I want to deploy it under amazon products. The freelance… (Budget: $30-$250 USD, Jobs: Amazon Web Services, Java, JSP, MySQL, UNIX) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Write some Software -guru in amazon product and services plus java and mysql by kanedfb I have an application built using Java, JSP, EJB, JavaScript, CSS, XML, JQuery, AJAX, Struts and Model-View-Controller (MVC) frameworks, Hibernate. I want to deploy it under amazon products. The freelance… (Budget: $30-$250 USD, Jobs: Amazon Web Services, Java, JSP, MySQL, UNIX) For more info: Write some Software -guru in amazon product and services plus java and mysql by kanedfb Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Write some Software -guru in amazon product and services plus java and mysql by kanedfb L’articolo Write some Software -guru in amazon product and services plus java and mysql by kanedfb sembra essere il primo su Ajax Time.

Google Blogger 404 Page Redirection

If you are using Google blogger you must setup 404 page redirections, if not this will affect your organic search results. I am using blogger since 2009 for 9lessons.info and I am not paying any hosting charges till today, I suggest everyone should start a blog with blogger. This post will explain you how to setup a blogger 404 redirection page in … via 9lessons Programming Blog: Google Blogger 404 Page Redirection If you are using Google blogger you must setup 404 page redirections, if not this will affect your organic search results. I am using blogger since 2009 for 9lessons.info and I am not paying any hosting charges till today, I suggest everyone should start a blog with blogger. This post will explain you how to setup a blogger 404 redirection page in a simple way, now you can try here with wrong URLs. Read more » For more info: Google Blogger 404 Page Redirection 9lessons Programming Blog Google Blogger 404 Page Redirection L’articolo Google Blogger 404 Page Redirection sembra essere il primo su Ajax Time.

Timesheets Web Portal by rewats

I am developing the front end portion of a timesheet portal which will be accessing/modifying data in a MSQL Server. I will be creating the database tables. I need someone to help me with creating… (Budget: $30-$250 AUD, Jobs: AJAX, HTML5, Javascript, Microsoft SQL Server, PHP) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Timesheets Web Portal by rewats I am developing the front end portion of a timesheet portal which will be accessing/modifying data in a MSQL Server. I will be creating the database tables. I need someone to help me with creating… (Budget: $30-$250 AUD, Jobs: AJAX, HTML5, Javascript, Microsoft SQL Server, PHP) For more info: Timesheets Web Portal by rewats Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Timesheets Web Portal by rewats L’articolo Timesheets Web Portal by rewats sembra essere il primo su Ajax Time.

Huska – Patricia Urquiola versione outdooor

Huska – Patricia Urquiola versione outdooor B&b Italia “chi guarda una poltrona deve percepire con l’occhio un senso di comfort mentale e non solo fisico” Forse era meglio iniziare con un’ambientazione estiva!!!!… Huska – Patricia Urquiola versione outdooor B&b Italia Patricia Urquiola ha trasferito alla seduta husk questa sua convinzione, disegnando una scocca rigida in hirek ® che contiene una cuscinatura soffice suddivisa in porzioni che sembrano sottolineare la sua ergonomicità. Ha lo spirito delle personalità originali, capaci di armonizzarsi con gli stili più diversi. Tre le tipologie del cuscino: standard, di dimensioni più generose e avvolgenti, oppure con poggiatesta. Con o senza pouf poggiapiedi…. E soprattutto in versione Outdoor!!! Huska – Patricia Urquiola … L’articolo Huska – Patricia Urquiola versione outdooor sembra essere il primo su Italyan Style.

Un dessert al cocomero per un pieno di prezioso frutta

Più di una settimana fa vi parlavo del Glutatione il più importante e potente antiossidante prodotto dal nostro organismo presente in diversi alimenti vegetali fra cui la frutta. Frutta in forma di cocomero o anguria come volete chiamarla che mi ha dato lo spunto per la creazione di un dessert poi presentato al ristorante. L’articolo Un dessert al cocomero per un pieno di prezioso frutta sembra essere il primo su Italyan Style.

Il Mare

Il mare Sorride da lontano Denti di spuma Labbra di cielo Federico Garcia Lorca L’articolo Il Mare sembra essere il primo su Italyan Style.

C’era una volta “Lo scoglio della Regina”!

Lo Scoglio della Regina Lo stabilimento Scoglio della Regina (1846), conosciuto anche come bagnetti Squarci, sorge nell’area dove, nel 1806, Maria Luisa di Borbone aveva effettuato alcune balneazioni in una piccola piscina coperta solo da tendaggi.
 Oggi ospita un polo di ricerca nel settore delle tecnologie per il mare. Bella iniziativa se non fosse che per farlo non hanno tenuto conto del Genius Loci che palesemente si ribella come evidenziano le foto dell’epoca! Solo questo dico e riporto fedelmente vari commenti fatti di cui lascio i link in fondo a questo articolo!… Lo Scoglio della Regina “Dal porto di Livorno si snoda un suggestivo percorso, lungo 9 chilometri, che costeggiando spiagge e scogliere porta fino al … L’articolo C’era una volta “Lo scoglio della Regina”! sembra essere il primo su Italyan Style.

Un tavolo come una scultura

Presentato allo scorso Fuorisalone, il Parallax coffee table è un tavolino disegnato da Sandro Lopez che si caratterizza per le sue linee semplici e organiche. Tre sono gli elementi che lo compongono. Due elementi in legno che ne formano la base e un top in cristallo dalla forma asimmetrica. Il piano in vetro sembra sostenuto da due petali la cui linea curva e dinamica ricorda una scultura contemporanea. Un risultato davvero particolare. www.sandrolopez.com <!– “File Gallery” plugin says: – No attachments found for the following shortcode arguments: “”size”:”medium”,”link”:”file”,”link_size”:”full”,”columns”:”1″” –> Rating: 1.0/1 (1 vote cast) L’articolo Un tavolo come una scultura sembra essere il primo su Italyan Style.

Cornelia

Cornelia Giorgio Cattelan Le sedie a dondolo “Cornelia” sono un prodotto italiano progettato da Giorgio Cattelan per arredare spazi interni o esterni. Le sedie sono molto leggere e possono essere spostate con facilità. Il modello della sedia e le linee semplici e pulite possono adattarsi a qualsiasi arredamento, un cottage in stile vittoriano, un giardino o altri ambienti e salotti. Cornelia Giorgio Cattelan Le sedie si adattano ai diversi stili in base alla vasta gamma di tessuti e colori, è versatile, resistente e affascinante, oltre che dalle linee contemporanee….può passare da un portico all’interno di casa con un bel cuscino di pelliccia!!!…e con questa estate vi dirò… non ci sta male! www.cattelanitalia.com/ L’articolo Cornelia sembra essere il primo su Italyan Style.

Legno e design in cucina

L’austriaca Team 7, azienda specializzata nella realizzazione di mobili e complementi in legno massello naturale, presenta la sua nuova collezione di cucine che uniscono un design contemporaneo a uno stile di vita naturale ma senza rinunciare alle più sofisticate soluzioni tecnologiche, come il piano di lavoro regolabile elettronicamente in altezza del modello K7. L’ultima nata in casa Team 7 è la cucina loft disegnata da Sebastian Desch, una reinterpretazione in versione “urban” della classica cucina country che ben si adatta agli ambienti open space. Loft si affianca ai modelli Linee e Vao, sempre di Desch, caratterizzate da un design minimale. Vao è stata premiata con importanti riconoscimenti internazionali come l’FF product design award e il Green GOOD DESIGN … L’articolo Legno e design in cucina sembra essere il primo su Italyan Style.

I gioielli “reticolari” di Zaha Hadid

Zaha Hadid, architetto e designer di fama internazionale, ha creato una collezione di bracciali e anelli per Arlene Bonnant, fondatrice della gioielleria svizzera Caspita e esperta di arte contemporanea. Caspita, un nome che nasce proprio dall’esclamazione di ammirazione tutta italiana e che ben si adatta a oggetti-scultura così particolari e fuori dagli schemi. Spiega Zaha Hadid: “Questi pezzi si caratterizzano per un reticolo multi-sfaccettato che esplora le strutture cellulari complesse ma estremamente resistenti che esistono in natura. Ogni elemento è stato poi realizzato in base a studi ergonomici che con la struttura definiscono il linguaggio formale della collezione”. È la prima volta che Zaha Hadid si sofferma su oggetti di oreficeria e questa partnership con Caspita … L’articolo I gioielli “reticolari” di Zaha Hadid sembra essere il primo su Italyan Style.

Ceramiche d’autore

“Ceramic” è il nome di una collezione vasi, candelieri appartenenti alla “David Selection” disegnata da Pietro Gaeta per N.o.w. Edizioni. Sono 13 i soggetti che fanno parte di questa famiglia di candide ceramiche e ognuno ha un nome che lo caratterizza: Strip, Pliss, Essedra, Juice, Class XL, Class M, Class S, Cin, Cincin, Chears, Church e 3cy. Tra questi, un intruso: Ele, un piccolo elefantino che, al contrario di quello che dice il detto popolare, si muove a suo agio tra le preziose ceramiche. Tutti i complementi sono proposti nell’unica variante colore bianco, colore neutro che ne esalta i dettagli rifiniti con particolari lavorazioni a rilievo sulla superficie. I soggetti della collezione “Ceramic” sono disponibili … L’articolo Ceramiche d’autore sembra essere il primo su Italyan Style.

Made in Italy ed Ecommerce: dati in crescita

I prodotti artigianali italiani, comunemente detti Made in Italy, anche se in passato hanno riscosso grande successo in tutto il mondo, anche loro hanno risentito della crisi internazionale. A quanto pare però questo 2014 sta portando fortuna al nostro Paese in fatto di Made in Italy; sembra infatti che pur a piccoli passi stia riprendendosi con un […] L’articolo Made in Italy ed Ecommerce: dati in crescita sembra essere il primo su Italyan Style.

L’olio ozonizzato è un antiossidante con azione antirughe

L’olio ozonizzato è un olio vegetale che, come dice il nome stesso, ha la caratteristica di aver legato all’interno della sua struttura molecolare dell’ozono, una forma allotropica dell’ossigeno che, rilasciato in maniera graduale durante l’applicazione cutanea stimola un effetto vasodilatatorio molto positivo sulla micro circolazione sanguigna dell’epidermide. Secondo quanto indicato dalla Dottoressa Barbara Bertoli, farmacista […] L’articolo L’olio ozonizzato è un antiossidante con azione antirughe sembra essere il primo su Italyan Style.

Come effettuare una risoluzione di un contratto di affitto

Il contratto di locazione ad uso abitativo ha solitamente una durata di anni 4+4 quando è stabilito a canone libero o di anni 3+2 quando è a canone concordato e, in entrambi i casi, è tacitamente rinnovato per uguale periodo,  se non interviene entro sei mesi prima dalla data di scadenza una comunicazione di segno […] L’articolo Come effettuare una risoluzione di un contratto di affitto sembra essere il primo su Italyan Style.

Itinerario Roma a piedi: alla scoperta delle meraviglie della capitale

Girare per la Capitale è sicuramente un evento unico, per i turisti di tutto il mondo, italiani e stranieri. Esistono tantissimi itinerari a piedi per Roma da scoprire, ricchi di aspetti rilevanti dal punto di vista storico antico e moderno: ad ogni passo ci si imbatte in una meraviglia, sia essa un monumento, un palazzo, una chiesa, una basilica, una fontana, un vicolo sconosciuto e perchè no, un ristorante o un punto di ristoro. Una passeggiata per la capitale A Roma rivivono ogni giorno i tempi degli antichi romani, basti pensare al Colosseo e ai fori imperiali, ma anche la storia moderna e contemporanea sono evidenti: l’Altare della Patria, il Quartiere Coppedè e il recentissimo Auditorium progettato da Renzo Piano. Un itinerario nella città In questo breve itinerario che presentiamo, offriamo ai turisti la possibilità di scoprire a piedi qualche meraviglia della capitale. Se raggiungete la città attraverso il treno, giunti alla stazione potete prenotare un albergo vicino Termini, lasciare lì le vostre cose più ingombranti ed iniziare il giro prendendo la linea A e scendendo alla fermata Flaminio; da qui arrivate a Piazza del Popolo, oggi completamente pedonale, la cui forma ellittica di grande effetto scenografico garantisce la massima resa per spettacoli o eventi particolari, matrimoni compresi! Da via del corso al Pantheon Continuate il vostro viaggio lungo via del Corso, per dare un’occhiata alle vetrine (gli amanti dello shopping selvaggio non saranno delusi!!) e poi andate a visitare con calma Piazza di Spagna, famosa in tutto il mondo per la scalinata che portà a Trinità dei Monti e per la fontana detta Barcaccia, realizzata dal Bernini. Potete ammirare anche l’obelisco dove ogni 8 dicembre il Papa si reca per omaggiare l’Immacolata Concezione, e poi prendera la famosissima via Condotti. Attraversando via del Corso e continuando in questa direzione, arriverete in breve al Pantheon, uno dei più antichi monumenti di tutta Roma, famosissimo per la sua forma circolare e per la cupola “aperta” da cui entra la luce del sole. L’articolo Itinerario Roma a piedi: alla scoperta delle meraviglie della capitale sembra essere il primo su Bio Notizie.

Quando anche una semplice cerimonia può aiutare gli altri

Si stima che in Italia il costo medio di un matrimonio (tutto compreso) oscilli tra i 20 ed i 50 mila euro. L’aspetto più strano relativo a questo dato è che l’ammontare complessivo della spesa prevista “per il giorno più bello” è inversamente proporzionale, in termini geografici, al reddito medio lordo della zona in questione. Accade così che un matrimonio a Bolzano, dove il tenore di vita è tra i più alti in Italia, finisca per costare meno di uno a Ragusa dove invece è più alto l’indice di disoccupazione generale. Un fatto culturale si direbbe; al Sud si rinuncia a tutto ma il giorno del matrimonio deve essere sempre al top, senza badare a spese. Al limite, se non ce la si fa a reggere tutte le uscite connesse alla sua organizzazione si può sempre chiedere un prestito in banca. Sull’eticità di una usanza simile si è sempre discusso tanto. C’è chi continua ad affermare che il matrimonio, quello vero, è solo quello che si celebra in chiesa o in comune e c’è invece chi dice che dopo tutto capita una sola volta nella vita (anche se questa affermazione non è più così vera) e quindi ci si può concedere qualche lusso extra, visto che poi non capiterà più. Due partiti, due visioni del matrimonio (e forse anche della vita) all’apparenza inconciliabili. Sì, solo all’apparenza, perché poi in realtà piccole scelte, ma intelligenti, possono riuscire a far convergere le intenzioni di chi vorrebbe dare un tocco di eticità al proprio matrimonio, e chi invece vuole che sia semplicemente perfetto. Pensiamo ad esempio alle bomboniere. In media in matrimonio italiano “tipo” il costo totale delle bomboniere oscilla da un minino di 500 euro ad un massimo 2000 euro; non poco se si pensa che nella maggior parte dei casi queste suppellettili finiranno per prendere polvere chiuse in un armadio o dietro qualche vetrina. Perché dunque non provare ad unire eticità e tradizione scegliendo ad esempio delle bomboniere solidali per il proprio matrimonio? Di che si tratta? Si tratta di bomboniere vendute da onlus come questa, o associazioni o enti di culto con il solo fine di supportare attività di autofinanziamento. Solitamente ci sono due possibilità; o le bomboniere vengono prodotte artigianalmente direttamente dall’associazione che le rivende, oppure l’associazione stessa le acquista da grossisti per poi rivenderle al minuto, magari caratterizzandole con i propri simboli o con del materiale informativo. Resta il fatto che, seppur solidali, si tratta in tutto e per tutto di bomboniere che quindi nulla andrebbero a togliere alla ricchezza della festa. In compenso però, tramite quella che comunque rappresenta una spesa fissa negli equilibri di un matrimonio, saremo riusciti nell’intento di fare qualcosa di buono per chi contento non è, nel giorno che per noi rimarrà invece il più bello in assoluto. L’articolo Quando anche una semplice cerimonia può aiutare gli altri sembra essere il primo su Bio Notizie.

Luoghi incontaminati da visitare in Italia: Matera e la Basilicata

Stai cercando luoghi incontaminati da visitare nel nostro paese? Ecco il suggerimento che fa al caso tuo, visita la Basilicata partendo dalla capitale del turismo lucano, Matera la città dei Sassi, patrimonio mondiale Unesco. La Basilicata è una piccola regione (ma neanche poi tanto piccola) ancora poco conosciuta sotto il profilo turistico, una terra incontaminata, una regione che non ha visto insediamenti industriali che potessero minare la naturalezza del territorio costituito da splendide coste rocciose (vedi Maratea), spiagge sabbiose come quelle joniche di Metaponto e Policoro, dalle montagne del potentino, su tutte le splendide Dolomiti Lucane e il Pollino e dalla perla del turismo lucano e del meridione tutto che è la città di Matera. Dichiarata patrimonio Mondiale dell’Umanità sin dal 1993, Matera è stata la prima città del mezzogiorno d’Italia ad entrare a far parte dei luoghi tutelati dall’Unesco. Unica al mondo, Matera è la seconda città più antica del mondo, è stata abitata continuativamente dall’epoca del Paleolitico ad oggi. I Rioni Sassi costituiscono la città vecchia, letteralmente scavati nella roccia, le case sono abbarbicate le une alle altre a ridosso di un grande canyon che è la Gravina. Girare per le vie e le strettoie dei Sassi è come girare all’interno di un antichissimo labirinto, straordinariamente romantico ed affascinante. Si riesce a respirare la storia, le tradizioni e la cultura di quella che è stata la civiltà contadina materana sino agli anni ’50, epoca dello spopolamento dei rioni Sassi. I Sassi si dividono in Sasso Caveoso, Sasso Barisano e rione Civita che si sviluppa sotto la Cattedrale. Case grotta all’interno delle quali le numerose famiglie vivevano in condizioni igieniche a dir poco precarie insieme a galline, maiali ed asini, cantine, frantoi e chiese rupestri costituiscono il patrimonio immobiliare dei Sassi, completato da terrazze, viuzze in pietra, balconi ed un ingegnoso metodo di raccolta delle acque che attraverso un sistema di convogliamento venivano raccolte all’interno delle numerosissime cisterne sotterranee. Un sistema di raccolta delle acque che è risultato poi determinante per l’inclusione della città all’interno delle liste dei luoghi tutelati dall’Unesco. Per organizzare una visita ai Sassi di Matera è necessario reperire una serie di informazioni riguardo i luoghi da visitare (visto che si tratta di una vera e propria città e non di un monumento) dove poter soggiornare, i ristoranti e qualsiasi altra informazione utile ai viaggiatori. Per tutto ciò potete dare un’occhiata a Travel To Matera che offre suggerimenti utili a chiunque volesse visitare la città dei Sassi. Facendo base a Matera, è possibile visitare tutta la Basilicata in funzione del tempo a disposizione e del periodo in cui decidete di soggiornare. Da Matera, la costa jonica dista solo 40 km, in alternativa è possibile visitare Castelmezzano e Pietrapertosa sulle dolomiti lucane dove è possibile effettuare il volo dell’Angelo, di lì si può proseguire verso Maratea, splendida località di mare. Le mete con attrattiva storico-cultural-architettonica non si fermano solo a Matera, in Basilicata sono degne di nota anche Venosa, Montescaglioso, Metaponto, Craco, Lagopesole e Latronico. Una regione che ha tanto da offrire ai visitatori durante qualunque periodo dell’anno, una regione davvero tutta da scoprire. L’articolo Luoghi incontaminati da visitare in Italia: Matera e la Basilicata sembra essere il primo su Bio Notizie.

Facciamo chiarezza sui bollini del Parmigiano Reggiano

Gli amanti del Parmigiano Reggiano hanno la possibilità di distinguerne i diversi gradi di stagionatura grazie a un particolare sistema di bollini colorati: un’idea che favorisce una migliore trasparenza e una maggiore chiarezza a disposizione dei consumatori. Il Parmigiano Reggiano la cui stagionatura è compresa tra i 18 e i 24 mesi si avvale del Bollino Aragosta: si tratta di un formaggio la cui base lattica è abbastanza notevole, e che è caratterizzato da note vegetali di fiori, erba, frutta e verdura lessa. Questo prodotto è ideale se abbinato con un bicchiere di vino bianco secco, e proprio per questo motivo è consigliato soprattutto per gli aperitivi, eventualmente in abbinamento con mele verdi o pere. Il Parmigiano Reggiano la cui stagionatura è compresa tra i 22 e i 30 mesi, invece, si avvale del Bollino Argento. In questo formaggio si possono notare profumi di frutta fresca e burro fuso, con gli aromi che diventano sempre più intensi e le note di frutta secca e di agrumi che impreziosiscono il sapore. Questo prodotto, dalla consistenza granulosa e friabile, viene esaltato da vini rossi piuttosto strutturati: è raccomandabile servirlo a scaglie più o meno fini, e lo si apprezza in maniera speciale se viene bagnato con qualche goccia di aceto balsamico di Reggio Emilia o di Modena. Il Parmigiano Reggiano la cui stagionatura è superiore ai 30 mesi, infine, viene definito stravecchio, e si avvale del Bollino Oro. Questo formaggio ha – come si può facilmente immaginare – una consistenza friabile e asciutta, con cenni di frutta secca e di spezie abbastanza notevoli. Contraddistinto da un sapore deciso e da una evidente complessità di aromi, questo prodotto è perfetto sia con l’aceto balsamico che con vari tipi di miele, in virtù del contrasto tra sapori che si viene a creare. Paola Rossi L’articolo Facciamo chiarezza sui bollini del Parmigiano Reggiano sembra essere il primo su Bio Notizie.

Dl Irpef è legge: rinnovabili salve solo a metà

In questi giorni è stato approvato definitivamente il decreto Irpef, dopo il voto della Camera (322 sì, 149 no, 8 astenuti) che l’ha trasformato in legge. Il provvedimento salva le energie rinnovabili in agricoltura, ma soltanto per il 2014 e unicamente per alcune tipologie di impianti con limiti nella produzione. L’approvazione definitiva del decreto legislativo Irpef, diventato legge qualche giorno fa, salva le rinnovabili ma solo a metà. In effetti, soltanto fino al 31 dicembre 2014, tutte le entrate derivanti dall’energia elettrica e termica prodotta da fonti rinnovabili per gli operatori agricoli verrà considerato reddito agrario, purché tale produzione rientri sotto la soglia dei 2.400 MWh/anno per gli impianti a biomassa (corrispondente a una potenza di circa 300 kW), e fino a 260 MWh/anno per gli impianti fotovoltaici (che si corrisponde ad una potenza di circa 200 kW). Così, questi operatori continueranno ad essere tassati in maniera agevolata. Invece, coloro che registreranno produzioni sopra questi limiti, la nuova legge prevede che il reddito da rinnovabili sia “determinato applicando all’ammontare dei corrispettivi delle operazioni soggette a registrazione agli effetti dell’imposta sul valore aggiunto il coefficiente di redditività del 25%”. In questo caso, in effetti, il reddito delle persone fisiche, delle società semplici e degli altri soggetti derivante dalla produzione di energia pulita verrà tassato del 25%. Per maggiori informazioni sulle compagnie del mercato libero che offrono tariffe luce “pulite”, ovvero prodotte al 100% da fonti rinnovabili, rinviamo al portale SosTariffe.it L’articolo Dl Irpef è legge: rinnovabili salve solo a metà sembra essere il primo su Bio Notizie.

Sei intollerante al glutine? Prova la farina di Nerisi!

Negli ultimi anni non si fa altro che parlare del crescente numero di soggetti che hanno problemi con alimenti semplici, alla base della dieta mediterranea, ovvero pasta, pane ed altri prodotti da forno.   Il principale imputato Ciò che scatena tutto questo polverone attorno ai prodotti derivati dal frumento è il glutine. Il glutine è un complesso proteico che non è contenuto nella farina, bensì si forma in un secondo momento, ovvero quando la farina viene impastata con l’acqua. Dicevamo che il glutine è un complesso proteico: infatti, è formato da due proteine, la gliadina e la glutenina, che si legano ed intrecciano tra loro formando questo composto. A seconda che questo legame sia più o meno forte e solido si ha un diverso indice di glutine. Un grano con indice di glutine basso produrrà un impasto che si sfalda e che non lega bene, mentre al contrario, un grano con alto indice di glutine svilupperà un composto molto forte e tenace, ideale per ottenere un impasto resistente alla lavorazione.   Il grano non è tutto uguale Siamo abituati a pensare che di grano, dal quale si parte per fare pasta e pane, ce ne sia uno solo: nulla di più sbagliato. Così come esistono diverse varietà di mele esistono anche tantissime varietà di grano. Quello che utilizziamo oggi è un grano moderno, selezionato nei laboratori tramite modifiche genetiche in modo da ottenere rese molto alte, ma anche un glutine molto forte, che potesse resistere alle macchine impastatrici e che potesse dare una pasta che non scuoce ed un pane che lievita tantissimo. Quello che però non tutti sanno è che esiste ancora oggi, in Sicilia, un grano antico che si tramanda da centinaia di anni. Il grano antico siciliano Nerisi era un tempo molto diffuso, salvo poi essere abbandonato a favore di quello moderno.   Il glutine del grano antico Nerisi Così come il glutine del grano moderno è forte e resistente alle macchine impastatrici, così lo sarà anche nel nostro stomaco, che farà una grande difficoltà a digerirlo e creerà problemi più o meno gravi. E’ proprio da qui che si inizia a sviluppare una malattia oggi molto conosciuta, ovvero la celiachia, ma anche una leggermente meno grave ma che comunque condiziona il normale stile di vita alimentare, ovvero l’intolleranza al glutine. Mentre i celiaci non possono assolutamente ingerire glutine, gli intolleranti possono consumarlo, ma solo ed esclusivamente di una certa tipologia, ovvero un glutine non molto resistente, che si sfaldi subito e che quindi sia molto digeribile, proprio come lo è quello del grano antico siciliano Nerisi! L’articolo Sei intollerante al glutine? Prova la farina di Nerisi! sembra essere il primo su Bio Notizie.

Tè Verde: benefici salute | Proprietà Terapeutiche

<!– disable adinserter 2 –> Il Tè verde (o The Verde) Da parecchio tempo oramai si si parla non poco del Tè Verde, delle sue proprietà, e dei tantissimi prodotti di thè verde proposti ai consumatori al pari della panacea del terzo millennio: dai miracolosi effetti sulla bellezza ad elisi di lunga vita contro l’invecchiamento. Vero è che in Cina il Tè Verde è conosciuto da millenni al pari delle sue proprietà terapeutiche ma in occidente questo interesse è seguito alla scoperta di quantità rilevanti di antiossidanti che, come tutti oramai sanno, aiutano l’organismo a difendersi dai radicali liberi e quindi particolarmente attivi proprio contro l’invecchiamento. The Verde (foto flickr) Il principio antiossidante deriva dall’elevato contenuto di catechine (nel tè verde rappresentano circa il 20-40%). La principale chetachina contenuta è l’epigallocatechina gallato (EGCG) ed è particolarmente apprezzata per aver dimostrato notevoli proprietà antimutageniche oltre che antiossidanti e proprio grazie a queste sue caratteristiche, l’EGCG lavora inibendo crescita e  proliferazione delle cellule tumorali; agisce inoltre riducendo i livelli del colesterolo LDL e dei trigliceridi rendendosi autrice di un’azione protettiva dalle malattie cardiovascolari. Ma, a prescindere da questa favolosa chetachina le varie sostanze presenti nel Tè verde, interagendo, hanno permesso il riscontro di un’azione antiossidante superiore rispetto all’azione svolta dai singoli componenti, accreditando ancora una volta la teoria secondo la quale i fitocomplessi alimentari sono molto più attivi dei singoli componenti isolati e purificati. Va da sè che in un momento come quello che viviamo in cui gli alimenti e gli integratori vengono valutati per le loro proprietà  antinvecchiamento, antidegenerative e anticancerogene, il Thè verde e le sue proprietà antiossidanti non potevano certo essere ignorate.   Anche la Food And Drug Administration, nonostante sia andata con i piedi di piombo nella valutazione dei risultati di studi contrastanti, ha preso atto che per ogni studio che si esprime contro le proprietà terapeutiche del tè verde, esiste uno studio serio ed accreditato che ne esalta le virtù antiossidanti, antivecchiamento, antidegenerative e anticancerogene. (In merito agli studi contrastanti ci sarebbe forse da valutare anche il soggetto che ha commissionato tali studi… non da escludere che l’industria farmaceutica tradizionale commissioni regolarmente studi che dimostrino la fallacità delle proprietà benefiche di alimenti e integratori per ovvi motivi economici). Proprietà dimagranti del Tè Verde Al Tè verde viene ascritta anche un’altra proprietà terapeutica di grande interesse per per i tempi moderni, quella dimagrante; i principi attivi che però giocano un ruolo primario in nelle proprietà dimagranti del Tè Verde sono però legati alle metilxantine (caffeina, teobromina, teofillina) e dubbi sulla loro effettiva capacità di stimolare la lipolisi non ce ne sono poi molti.. Queste sostanze favoriscono la mobilitazione dei grassi localizzati nel tessuto adiposo e la loro ossidazione a scopo energetico, promuovendo così la perdita di peso. Le stesse sostanze agiscono anche sul metabolismo che si velocizza e possiedono inoltre proprietà anoressizzanti (riducono il senso di fame) ed hanno blandi effetti diuretici che agevolano nella lotta alla ritenzione idrica. Tuttavia la concentrazione di metilxantine nel Tè Verde è limitata e d occorrerebbe mezzo litro di Thè Verdee per eguagliare una tazzina di caffè.   Prova l’abbinata Thè Verde/Caffè Verde per bruciare grassi e perdere peso Perchè si chiama Tè Verde? E’ il processo di lavorazione a dare il nome al Tè Verde. Mentre nella preparazione del tè nero la fermentazione è essenziale per ottenere l’aroma desiderato, il Tè Verde si ricava a partire da foglie giovani e fresche, trattate in modo da inibire i processi fermentativi. Rispetto al tè nero, il Tè Verde è più povero in caffeina (circa il 50% in meno), ma vanta maggiori proprietà antiossidanti. Proprietà Terapeutiche del Tè Verde Protezione dai raggi UV Secondo alcuni recenti studi le chetachine contenute nel Tè Verde sarebbe in grado di proteggere la nostra pelle dai danni dei raggi ultravioletti. Diabete e Glicemia L’epigallocatechina gallato contenuta nel Thè Verde dovrebbe agire favorevolmente nel bilanciare i livelli di zuccheri nel sangue limitando quindi i rischi di malattie cardio-vascolari.  Salute dentale Il Tè Verde sarebbe un antibatterico naturale delle vie orali migliorando quindi la salute dentale e limitando la carie. Proprietà Antitumorali nel Cancro Ovarico ed alla Prostata Alcuni studi sembrano ipotizzare che l’assunzione regolare di Tè Verde favorirebbe la protezione delle ovaie dalle forme tumorali e indurrebbe le cellule tumorali della prostata all’autodistruzione. Proprietà Antitumorali nel Cancro al Seno in quello ai Polmoni ed al Colon-Retto Recenti studi attribuiscono al Tè Verde la capacità di inibire il metabolismo di queste due forme tumorali, specie nel caso del tumore ai polmoni si sarebbero verificati veri e propri arresti di proliferazione di cellule tumorali. Antivecchiamento – Antidegenerative La lotta ai radicali libero portata avanti dalle chetachine si traduce in un valido alleato nell’affrontare le malattie cardio-vascolari e patologie croniche come le artriti. Di particolare interesse un recente studio che attribuisce al Tè Verde la capacità di prevenire l’ictus. Proprietà Dimagranti e Metaboliche Sarebbe stata dimostrata la sua capacità di bruciare grassi e calorie velocizzando il metabolismo. Considerazioni finali sulle proprietà terapeutiche del Tè Verde BioNotizie.com non è un sito di medicina e non può permettersi valutazioni scientifiche di sorte in merito alle proprietà terapeutiche del Tè Verde. Ciò nonostante è risaputo che in Cina e Giappone il consumo di Thè Verde è ben radicato, parliamo di circa 4.000 anni se non più. Ed in questi paesi dell’estremo oriente la percentuale di determinate forme tumorali è sensibilmente più bassa rispetto al resto del mondo. Tutto merito delle proprietà terapeutiche del Tè Verde? Nessuno è in grado di dirlo. Il nostro consiglio, come sempre, è quello di consultarvi con il vostro medico e se non esistono palesi controindicazioni a voi riservate allora se lo desiderate potreste provare ad introdurre con raziocinio il Tè Verde nella vostra abituale dieta per valutarne i tanto decantanti positivi effetti per la salute. Ricordate però di acquistare solo Tè Verde di ottima qualità perchè altrimenti rischiate di trovarli poveri di principi attivi e rimarrete delusi.   L’opinione: essendo un patito di prodotti naturali sono sempre alla ricerca di quegli integratori che garantiscono una buona titolazione di principio attivo. Per quanto riguarda il Tè Verde posso consigliarvi quello della Anastore titolato al 70% in EGCG (foto di sinistra). Sempre della stessa azienda trovo molto interessante l’abbinata Caffè Verde e Tè Verde (foto di destra), una bomba per quanti vogliano accelerare il metabolismo e trovare un valido aiuto per la loro dieta dimagrante. PRECAUZIONI DI IMPIEGO: Sconsigliato alle donne incinte o in allattamento. Non superare la dose giornaliera consigliata. AVVERTENZA: Questo prodotto non sostituisce una dieta varia, equilibrata e un modo di vita sano. Nel caso in cui si stia seguendo una terapia farmacologica, consultare il proprio terapeuta. Riservato agli adulti. Tenere fuori dalla portata dei bambini.     L’articolo Tè Verde: benefici salute | Proprietà Terapeutiche sembra essere il primo su Bio Notizie.

Sugo di noci vegan

Sugo di noci vegan Dopo il pesto al basilico e quello di rucola, proseguono i miei esperimenti in cucina nella rielaborazione di sughi in versione vegan. Questa volta ho provato il sugo di noci ed è squisito (nulla da invidiare all’originale, davvero). Gli ingredienti sono: 100 grammi di noci sgusciate 10 cucchiai di panna vegetale 5 … | Dopo il pesto al basilico e quello di rucola, proseguono i miei esperimenti in cucina nella rielaborazione di sughi in versione vegan. Questa volta ho provato il sugo di noci ed è squisito (nulla da invidiare all’originale, davvero). Gli ingredienti sono: 100 grammi di noci sgusciate 10 cucchiai di panna vegetale 5 cucchiai di olio evo 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie (facoltativo) Sale Alternativa (più leggera): 100 grammi di noci sgusciate 15 cucchiai circa di latte vegetale (non dolcificato) 1 cucchiaio di lievito alimentare in in scaglie (facoltativo) Sale Procedimento: Come tutti gli altri sughi, anche questo di noci è facile da preparare; l’unico passaggio noioso è quello di dover sgusciare 100 grammi di noci, il resto è tutta discesa perché basta inserire tutti gli ingredienti nel robot da cucina e frullare per qualche minuto, fino ad ottenere una salsa cremosa. Prosegui la lettura su: Sugo di noci vegan Sugo di noci vegan L’articolo Sugo di noci vegan sembra essere il primo su Bio Notizie.

Stand by: spreco di 80 miliardi all’anno

Secondo un recente rapporto IEA (International Energy Agency), lo spreco energetico provocato dallo stand by dei 14 miliardi di dispositivi elettronici che attualmente sono connessi alla rete elettrica di tutto il mondo è devastante. Gli esperti, in effetti, hanno quantificato questo spreco e risale a 80 miliardi di dollari. E’ colpa dei modem, televisori, decoder, stampanti, computer e altri dispositivi che vengono lasciati in stand by e che, pur non significando una  grande spesa extra per una famiglia a livello individuale, complessivamente producono uno spreco energetico incredibile. Troppa energia elettrica sprecata. Ben 80 miliardi di dollari all’anno si pagano per colpa dello stand by degli oltre 14 miliardi di dispositivi elettronici a livello mondiale. Secondo gli esperti, il trend è ancora in crescita, e si stima che lo spreco energetico causato dallo stand by raggiungerà i 120 miliardi nel 2020. In effetti, secondo l’IEA è lo stand by il principale responsabile di questo esagerato spreco, anche se < livello individuale possa passare inosservato. Durante il 2013, i dispositivi elettronici hanno consumato circa 616 TWh di energia elettrica, dei quali sono stati sprecati nello stand by ben 400 TWh. Si tratta di una cifra equivalente a al consumo annuale energetico di tutta la Norvegia e la Gran Bretagna. Eliminare questo inutile spreco consentirebbe di chiudere 200 centrali a carbone da 500 MW, e si potrebbero ridurre le emissioni di CO2 di circa 600 milioni di tonnellate. E’ possibile individuare le migliori tariffe energia elettrica qui grazie al portale di confronto di SosTariffe.it, così come informarsi sulle migliori alternative per risparmiare energia a casa. L’articolo Stand by: spreco di 80 miliardi all’anno sembra essere il primo su Bio Notizie.

Amico dell’Ambiente: oltre 70 milioni di tappi raccolti nei primi 6 mesi del 2014.

Non si ferma il progetto della raccolta tappi promosso da Amico dell’Ambiente. I dati evidenziati nei primi sei mesi del 2014 confermano l’attenzione e il forte interesse per i temi del riciclo e della sostenibilità ambientale. 111.000 i kg di tappi raccolti in 110 diversi conferimenti e record a giugno con 31.000 kg di tappi. Una quantità di tappi che potrebbe riempire 24 vagoni di un treno e, se unissimo tutti i tappi uno dopo l’altro, 2.100 Km, la stessa distanza fra Padova e Mosca. È questo il risultato raggiunto grazie alla rete sempre più grande di enti, scuole e associazioni di volontariato in tutta Italia, che possono auto sostenersi economicamente e finanziare progetti e iniziative grazie ai fondi ottenuti con i tappi. La plastica raccolta, infatti, è ripagata a peso da Amico dell’Ambiente e riutilizzata successivamente per la realizzazione di cassette ortofrutticole. In questo modo si evita la produzione di plastica nuova, riducendo le emissioni climalteranti e i consumi energetici generati dal sistema produttivo. Anche le scuole hanno contribuito attivamente al progetto, dimostrando grande interesse per il ciclo di lavorazione della plastica con le visite guidate agli stabilimenti. Nell’anno scolastico appena terminato, quasi 600 alunni hanno potuto osservare il percorso dei tappi in tutte le fasi trasformazione, e apprezzare così il valore del riciclo e recupero dei materiali. www.amicodellambiente.it L’articolo Amico dell’Ambiente: oltre 70 milioni di tappi raccolti nei primi 6 mesi del 2014. sembra essere il primo su Bio Notizie.

Agricoltura, un drone ecologico fa la guerra al parassita del mais

Agricoltura, un drone ecologico fa la guerra al parassita del mais Da questa settimana sui campi di mais delle campagne mantovane voleranno i droni. Come a Kabul. Ma la guerra, in questo caso, è contro la piralide, un parassita del mais che riduce notevolmente la produttività della pianta e che infesta le coltivazioni locali. Si tratta del primo caso in Europa … | Da questa settimana sui campi di mais delle campagne mantovane voleranno i droni. Come a Kabul. Ma la guerra, in questo caso, è contro la piralide, un parassita del mais che riduce notevolmente la produttività della pianta e che infesta le coltivazioni locali. Si tratta del primo caso in Europa di utilizzo dell’aereo robotizzato per combattere questo parassita. E i benefici sono notevoli, poiché il drone rappresenta l’arma in più nella lotta integrata biologica alla piralide. Una lotta a impatto ambientale zero che mette al bando pesticidi, il pericolo di perdita di parte del raccolto dovuto al “calpestamento” delle vecchie tecniche e anche l’inquinamento da CO2, poiché gli aerei funzionano a batteria ricaricabile. A essere interessati alla sperimentazione – resa possibile da una collaborazione fra Associazione Mantovana Allevatori, Comal, suo braccio commerciale, e Koppert, una delle più importanti aziende mondiali per la lotta biologica con sede a Rotterdam – saranno, inizialmente, 20 agricoltori mantovani per una superficie totale di 200 ettari. Il principio base della lotta alla piralide è l’utilizzo dell’imenottero parassitoide Trichogramma brassicae, un insetto oofago che neutralizza le uova della piralide. Si tratta di insetti già presenti in natura, ma non in misura sufficiente a contrastare l’avanzata del parassita del mais. L’idea è quella di caricare sui droni delle sfere di cellulosa biodegradabili con all’interno le uova di Trichogramma Brassicae e di sganciarle come bombe biologiche sulle coltivazioni di mais, in modo da diffonderle, attraverso distributore automatizzato e montato sul drone, in maniera omogenea e rapida. Con un volo ad altezza di un metro superiore all’apice della pianta, la capsula viene rilasciata e nel giro di 15-20 giorni si sviluppano le larve per la lotta biologica, con nascite scalari. I risultati e i costi sono equiparabili ai trattamenti chimici, con il vantaggio dell’impatto ambientale zero. “Abbiamo definitivamente superato i problemi iniziali – afferma Emanuele Zanforlin, responsabile commerciale di Koppert Italia – che erano, principalmente, i costi superiori rispetto al trattamento chimico e la distribuzione manuale, che era improponibile su vasta scala”. I droni quadricottero misurano un metro per un metro e, come prevede la legge, saranno teleguidati da un pilota diplomato Enac. Il velivolo viaggia a una velocità di crociera di 20-30 chilometri orari e per eseguire le operazioni anti-piralide effettuerà passaggi aerei ogni 10 metri circa, muovendosi a spirale greca. Il costo del drone si aggira intorno ai 40mila euro, ma i prezzi sono in discesa rapida. Per il progetto in questione è attivo un finanziamento di Regione Lombardia. Il trattamento con i droni “rappresenta nel trattamento della piralide col trampolo (struttura che fisicamente entra nelle colture del mais provocando calpestamenti e perdite di prodotto, ndr) un salto in avanti paragonabile al passaggio dall’aratura coi buoi alle trattrici”, ha assicurato l’agronomo Francesco Alessandrini, che ha guidato i processi di sperimentazione con il drone dal 2008 insieme a Gabriele Caleffi, direttore dell’Associazione Mantovana Allevatori. Prosegui la lettura su: Agricoltura, un drone ecologico fa la guerra al parassita del mais Agricoltura, un drone ecologico fa la guerra al parassita del mais L’articolo Agricoltura, un drone ecologico fa la guerra al parassita del mais sembra essere il primo su Bio Notizie.

I test di autovalutazione dell’ansia

La valutazione psicometrica dell’ansia generalizzata si avvale di un numero maggiore di test rispetto ai disturbi specifici d’ansia in quanto l’analisi di questi ultimi appartiene a storia recente. Tra gli strumenti diagnostici più datati ritroviamo due test che costituiscono essenzialmente sistemi di autovalutazione la MAS di Taylor (Manifest Anxiety Scale) ispirata al classico test di personalità MMPI (Minnesota Multiphasic Personality Inventory) e che, tra rielaborazioni successive, è arrivata da 200 a 20 items selezionati fra quelli più rappresentativi l’ASQ di Cattel e Scheier (Anxiety Scale Questionnaire) . I due test per l’ansia possono essere considerati equivalenti: infatti, pur se nel primo caso gli items sono dicotomici, cioè si basano sulla contrapposizione vero/falso e nel secondo invece gli items presentano risposta multipla, entrambi sono basati sull’autovalutazione e si riferiscono all’ansia di tratto ovvero indagano sulle personali caratteristiche psicologiche del soggetto. Nel 1982 Leher e Woolfolck hanno presentato lo SCBAI (Somatic, Cognitive, Behavioral Anxiety Inventory) focalizzata su quelli che gli autori reputano le principali componenti dell’ansia ovvero la componente somatica, la cognitiva e la comportamentale. I 36 items (rispettivamente 16, 11 e 9) sono misurati su 9 livelli a partenza da 0 che corrisponde a “mai” fino a 8 che corrisponde a “estremamente frequente”. Altri due test, lo SPRAS (Sheehan Patient Rated Anxiety Scale) e lo SCRAS (Sheehan Clinician Rated Anxiety Scale) dell’autore Sheehan, sono costituiti dalla stessa scala di 35 items usate per l’auto e la etero-somministrazione, risultano particolarmente interessanti per la possibilità di verificare le differenze di valutazione dei sintomi tra il soggetto e lo psicologo/psichiatra nell’arco temporale di una settimana. Da sottolineare il fatto che la SPRAS può considerarsi formata da due parti: la prima mirata alla rilevazione di sintomi associati a disturbi d’ansia patologici mentre la seconda parte può essere riferita a fisiologiche risposte allo stress; inoltre il linguaggio usato è volutamente semplice per risultare comprensibile all’utente comune. L’ultimo test che viene qui riportato è quello per l’autovalutazione di Zung: il test comprende 20 items tarati su quattro livelli di risposta, orientati alla misurazione dell’ansia di stato, legata cioè a particolari situazioni vissute in un determinato periodo. Un esempio degli items : Soffro di emicranie, mal di collo e di schiena, Respiro con facilità, Sento che va tutto bene e che non succederà niente di male, e così via. Abbiamo parlato di autovalutazione ma è chiaro che si tratta solo di un metodo per verificare il grado di un sintomo psicologico e comprendere se questo rientra nella normalità o se invece è la spia di un malessere più profondo. In tal caso l’orientamento più opportuno deve essere quello di consultare online l’elenco di psicologi che lavorano in tutta Italia e affidarsi con fiducia ad un professionista serio. È necessario, infatti, non sottovalutare i segnali di disagio psicologico che potrebbero non soltanto strutturarsi in un disfunzionamento più grave ma che, anche ad un livello più ridotto, possono compromettere la qualità della vita. L’intervento di uno specialista è sicuramente d’aiuto per una precisa valutazione e per l’adozione di un intervento mirato ed efficace. Molte persone sono reticenti a rivolgersi allo psicologo come se l’esigenza di una consulenza equivalesse ad un’etichetta di pazzia. Al contrario, non bisogna spaventarsi all’idea di sottoporsi a tale tipo di cure e considerarlo un mezzo per conquistare un maggiore benessere. L’articolo I test di autovalutazione dell’ansia sembra essere il primo su Bio Notizie.

Produrre energia elettrica dall’umidità è possibile

Un nuovo studio condotto dal MIT dimostra che è possibile produrre energia elettrica attraverso la trasformazione dell’umidità dell’area in elettricità. Si potrebbe approfittare di questa reazione fisica attraverso la creazione di un device che consentirebbe, ad esempio, di ricaricare telefoni cellulari. Il dispositivo funzionerebbe, è stato dimostrato, purché ci siano basse temperature e umidità come all’interno di una grotta L’anno scorso un team di scientifici del MIT ha dimostrato che durante la condensazione, nel momento in cui le gocce di acqua si allontanano spontaneamente da una superficie superidrofobica, guadagnano una carica elettrica. Quest’anno, lo stesso gruppo hanno comprovato che è possibile usufruire di che questo processo per generare basse quantità di energia elettrica, per alimentare ad esempio dispositivi elettronici in aree remote. I risultati dello studio sono stati pubblicati nella rivista Applied Physics Letters. Nenad Miljkovic e Evelyn Wang, due dei principali ricercatori, hanno spiegato che tramite questo processo si potrebbero disegnare certi dispositivi ad hoc per ricaricare device elettronici, utilizzando soltanto l’umidità nell’aria e dando come risultato acqua pulita. “Per realizzarlo“, ha spiegato Miljkovic, “bastano una serie di piastre metalliche piatte e intercalate. Anche se le prove iniziali sono state effettuate su lastre di rame, secondo gli scienziati qualsiasi metallo conduttore, compreso l’alluminio, si potrebbe prestare allo scopo. Nella prima fase di test, la quantità di energia prodotta è stata infinitamente piccola: solo 15 picowatts per centimetro quadrato di piastra metallica”, come riporta il portale Rinnovabili.it I ricercatori però affermano che è possibile adattare il processo per generare 1 microwatt per centimetro quadrato, sufficienti per caricare completamente uno smartphone in 12 ore. Tra le limitazioni attuali del sistema vi è la necessità di un ambiente umido e temperature basse, come una grotta o un fiume. Se siete interessati a sapere di più su queste scoperte, così come a comparare tariffe energia elettrica qui potrete accedere direttamente al comparatore di SosTariffe.it L’articolo Produrre energia elettrica dall’umidità è possibile sembra essere il primo su Bio Notizie.

Dress your home with matteograssi and face the cold season with style!

Winter is knocking on our doors… leaving cold and gloom outside our homes will be easier with the help of warm and comfortable matteograssi furniture. The coach hide and the soft leather covers of matteograssi products are perfect pieces that will help you to create the space you are dreaming of. Soft leathers that tell stories of tradition and old values and confer a cozy look to the furniture. matteograssi proposal for winter time are Kelly sofas and armchairs, the coach hide frame contains, like a lavish basket, soft goose cushions that invites you to rest softly wrapped. Kelly, design by Piero Lissoni, is an ideal solution for relaxing afternoons and nights to be shared with friends . The sofa and bergere Ascot, designed by Giuseppe Viganò on 2013, are inspired by winter and snowtime. They furnish design living spaces, featuring contrast between coach hide outer cover and the inner soft and comfortable nabuk leather cushions. On the anti-freeze wishlist we can suggest to add also Switch colletion, amazing sofa and armchairs designed by Stefano Grassi. Rounded and full shapes make Switch a unique and refined design object. Lonely nights are perfect moments to be shared with the chaise longue Siwtch… its soft leather, an enjoyable reading, smooth light, surrounded by music, a precious glass of aged wine, in front of a crackling flame of a fireplace. Just having a look outside of the window you realize that it’s snowing…. Cold outside is already forgotten! During Winter it is a pleasure to invite friends, having funny conversations around a table at dinner. After supper, invite your guests to sip a fine liqueur, comfortably seated on Medusa armachairs: a touch that creates a perfect place for a friendly conversation. Medusa is a “small family” made of two armchairs: one is low and large, whereas its sister is a little taller and almost haughty. On the first one you can have a chat or a coffee, while on the other one you will enjoy listening to some music or reading a good book. When stars are shining bright in the sky, enlighted by clear and cold winter night, the time to sleep has come. A comfortable and large bed like Britt-Bed, designed by T. Wise, will welcome us with its soft leather headboard embellished with exposed stitching. Britt-Bed is more than a sleeping concept, even if this is its leading function, Britt-bed is suitable for reading, having a conversation or breakfast, thanks to the its headboard that suites perfectly all your needs. The mechanism confers extreme comfort to the headboard that is divided in two separate pieces liftable and reclinable. Follow matteograssi: Website | Facebook | Twitter | Instagram | Linkedin sonicsonic Dress your home with matteograssi and face the cold season with style! Italian Design Italian Design – made in italy design furniture

Matteograssi gives you wings (Red Bull Hangar 7)

Matteograssi has furnished the innovative Hangar 7, owned by the founder of Red Bull, the world’s best selling energy drink. This extraordinary and unusual  hangar has always been considered a private museum, owned by Dietrich Mateschitz, the founder of well-known Red Bull energetic drink that gives you wings !!! This exciting hangar is the headquarter of the Flying Bulls, the air members of this famous brand, located in Salzburg Austria. The team, that consists of flight professionals, was born on 1980. Starting from that moment a series of important airplanes and new members joined the group. The increase of the fleet has created a problem of living space. The old hangar was not large enough, so it was  decided to create the ultramodern Hangar 7. It’s not just the idea and the concept of Hangar-7 to be outside the ordinary; the process of its construction has been pretty extraordinary as well. Because of its unusual shape, the model has even had to pass the  wind tunnel tests. Finally, in 2003, Hangar 7 has been  opened to the public and become a real attraction for tourists and curious. It is an impressive space, of innovative design, where aviation history, technology, entertainment, art and cooking are woven together to create a coexistence absolutely unique. To decorate such a prestigious location, Red Bull choosed an Italian company: matteograssi. . The modern, attractive design of its products was immediately appreciated by Mr. Red Bull himself, convinced that the quality of the Brianza company’s creations  could enhance the interiors of its futuristic Hangar. Initally, Dietrich Mateschitz wanted to furnish his own office, then he asked matteograssi to study and realize the furniture for the collective areas. Matteograssi supplied the Hangar with Openside collection, designed by Franco Poli, to make lovely the ground floor where people are welcomed to visit the museum. The clean lines of the sofas are enhanced by soft leather covers and have been realized in Bianco Neve and Rosso Bolero following the project strongly endorsed by Mateschitz himself. A lot of other products have been placed in the waiting areas and in the operation spaces such as UL400 benches, designed by Ulrich, Blox, Bristol and Berlin sofas, Mizar and Carol swivel armchairs and Metron tables. A total of  262 seats. All the furniture has been realized in fine coach hide and soft leather  with matteograssi’s comfortable lines that adapt particularly  to the social areas. www.matteograssi.com sonicsonic Matteograssi gives you wings (Red Bull Hangar 7) Italian Design Italian Design – made in italy design furniture

Minimal chic by matteograssi

Minimum without maximum does not exist, this is the key to interpret the current of thought Minimal. The Minimal or minimal style was born from the desire for clean, simple and essential lines, it came from the desire to clean up the design of the 80s loaded with  excesses in every sense. Minimal chic is a combination of linearity and elegance matteograssi made of this style its philosophy that turns out to be elegant with its simplicity and sobriety. The minimal style, with rigorous design but comfortable in the construction, with high quality materials, sophisticated and never showy, well represents the company’s identity. You can choose to wake up in the morning in a large bed of soft leather as the Twice designed by Franco Poli, with precise stretch and the canopy in cut coach hide. In the living room there is place for the sofa Phan by Piero Lissoni, with its simple and essential lines, warm and soft leather and feather cushions, transmitting an absolute comfort sense. In front of the sofas the Dalì low tables have a top in curved multilayer sheet covered with coach hide. They are basic, very low, extremely linear. They were designed by Matteo Nunziati. All this is elegantce in its simplicity! The Aretè low tables, designed by Franco Poli,  have coach hide top with irregular shapes in size and design contrasting with the base in polished chrome steel stem. You can use them individually nex to an armchair, or in a group and combined. So different from each other even in the height, the view becomes a pleasant play of forms and levels. Another beautiful and swanky object, extremely minimalist, is XT dining table. Stefano Grassi realized ​​this table with structure made of tubular steel with burnished finish. With its extremely clean and sinuous stretch, the beautiful Nashira chaise longue designed by Stefano Grassi represent the maximum comfort. It can be upholstered both in leather and coach hide while the base is in chromed or painted steel. Visually striking for its perfect silhouette, relaxation is assured. An object that becomes the focal point of the living room. Those who love Minimal, can’t but appreciate matteograssi. Follow matteograssi: www | Facebook | Twitter | Instagram | Linkedin sonicsonic Minimal chic by matteograssi Italian Design Italian Design – made in italy design furniture

“Bi”: funzionalità e design

Giovane e sbarazzina, dal carattere vivace e brioso: è Bi la nuova seduta marchiata Infiniti e disegnata da Marc Sadler. Leggera ma robusta, Bi è stata studiata per essere impilata fino a un massimo di quattro unità; non si tratta solamente di un prodotto di design ma anche di una soluzione che mette la funzionalità in primo piano. Proposta in molte varianti di colore, Bi è composta da un telaio in monoblocco stampato a iniezione in polipropilene dalla finitura goffrata e da una scocca in policarbonato ottenuta sempre dallo stampaggio a iniezione, disponibile sia nella variabile coprente che in quella trasparente. Colore, stile e vitalità si uniscono in questa sedia che lascia spazio alla creatività dello user il quale può personalizzare la seduta imbottendola, grazie alla scelta di tessuti a catalogo, o arricchendola con colorati pannellini in polipropilene. Ispirata dalle tendenze moda del design d’interni, Bi è una seduta dinamica e moderna dalla forte personalità. StiloAgenzia “Bi”: funzionalità e design Italian Design Italian Design – made in italy design furniture

I casinò italiani più famosi e conosciuti

Venezia, Sanremo, Saint Vincent e Campione di Italia. Sono queste le quattro città in cui ancora oggi sono aperti gli unici quattro casinò “reali” italiani, dove reali non è un rimando a presunte origini monarchiche (anche se in alcuni casi ci sono) quanto invece un termine che ci serve per distinguere queste case da gioco da quelle online che sono molte, ma molte di più. Guardando la posizione geografica delle  quattro città elencate appare subito evidente che si tratta di località di confine o comunque vicine alle frontiere. Non è un caso; l’esigenza di mantenere questi quattro casinò, in un’Italia in cui fino al 2007 l’azzardo era vietato, nasce dalla volontà di evitare che tale business rimanesse solo appannaggio dei vicini casinò di confine francesi piuttosto che svizzeri o sloveni. Un business che in Italia ha fatto capolino ben 400 anni fa. Risale infatti al 1638 l’apertura del casinò di Venezia, allora noto come Ca’ Vendramin, a due passi dal Canal Grande. Ci vollero poi quasi 3 secoli, per arrivare al 1905 quando fu aperto il secondo casinò italiano, quello di Sanremo. Erano gli inizi dell’azzardo in salsa tricolore, una mania destinata a spopolare anche grazie all’apertura nel 1933 di un nuovo casinò, quello di Campione d’Italia, la cui fondazione risale però a 16 anni prima ovvero al 17. Quello di Saint Vincent è invece il casinò più recente tra quelli attivi nel nostro Paese. Le sue prime attività risalgono al 1921 quando l’allora sindaco del paese chiese al prefetto di poter aprire, solo nei mesi estivi, alcune roulette. Poi arrivò la guerra, e in quegli anni il casinò rimase chiuso per poi essere riaperto di nuovo nel 1946, e da allora non ha mai cessato di operare.  Ai casinò fisici, soprattutto negli ultimi anni, si sono affiancati anche i casinò online, che consentono di vivere le stesse emozioni restandosene comodamente a casa propria. Se siete curiosi, su un sito come questo potrete scoprire i migliori siti sui quali giocare a poker. Si arriva così alla formazione finale dei 4 casinò italiani. Negli anni in diverse zone italiane le amministrazioni locali si sono mosse per cercare di aprire nuove case da gioco ma senza successo. giacomorossini I casinò italiani più famosi e conosciuti Italian Design Italian Design – made in italy design furniture

The Health Benefits of Eating Italian Foods

Italians are known to have the healthy diets with corresponding longevity in lifespan. This has led to the notion that eating Italian foods must give added health benefits to ardent health conscious people. On average Mediterranean diets are sumptuous yet low in fat and high in nutrient content thereby reducing the risk of chronic diseases. What is in an Italian meal? Italian food consists of little in the form of processed foods, dairy products, red meat, wine or sweets. They do however have large amounts of fresh fruits and vegetables. The typical Italian diet has tomatoes, garlic, onions, spinach, citrus fruits and leafy greens. These have low fat content hence little bad cholesterol and are high in nutrient content. These foods are also high in dietary fiber which is found in plant foods. This is a form of carbohydrate found in whole grains, legumes, fruits, grains, vegetables and nuts. Italian foods are cooked with olive oil and this is rich in healthy fats. They also consume sea foods which are a good source of good cholesterol. Fish like Salmon and Tuna are great sources of Omega 3 fatty acids. Benefits of the foods This type of diet is rich in iron that is useful for transporting oxygen all over the body aiding in the normal chemical reactions and Vitamin A which is crucial for great vision. These same foods are great for weight management and also aid those aspiring to loose with. The fiber is indigestible in humans and is good for the digestive tract because it prevents constipation, maintains blood sugar levels and reduces cholesterol. The sea foods and olive oil ensure they have healthy hearts. The unsaturated fats are found in fresh fish such as tuna and Salmon. These also keep cholesterol levels low. All these foods are sources of strong antioxidants like Vitamin A, C and E ,lycopene and beta-carotene and thus protect the cells in your body from damage from free radicals (which are unstable molecules) reducing the risk of cancers. Tomatoes are renowned to reduce the risk of prostrate cancer. With the increase in the cases of cancer, fluctuating blood sugar, depression and weight gain, the European Health Card will be a privilege to own for emergency care, providing quality healthcare facilities and reducing your medical bills. How they consume the food? What is remarkable about Italian cuisine is that they eat small portions of food. This is an additional benefit to ensuring they remain healthy because they eat only when hungry. They also take a lot of mineral water alongside their food. Water is world over a healthy beverage compared to soft drinks and other hot beverages that are taken by most people. What is notable about the Italian foods? A normal Italian diet is made of the freshest vegetables. This ensures that the food retains the natural taste and is high in nutrients. The olive oil is used conservatively and lightly to keep the foods light and healthy. Grains are eaten whole meal and beverages other than water used fresh milk not cream and have very little sugar added or none at all. Leo Josh The Health Benefits of Eating Italian Foods Italian Design Italian Design – made in italy design furniture

Allarme zanzare, inverno mite e tanta pioggia complici dell’invasione attesa per l’estate 2014: i consigli degli esperti su come difendersi

Fastidiose allergie, pruriti, rossori e disturbo del sonno notturno, sono questi i risvolti negativi della presenza massiccia di zanzare nelle calde sere estive. L’estate 2014 sta per rivelarsi una delle più colpite dall’insetto molesto, a causa di un’invasione prevista da questo mese. Il motivo? I cambiamenti climatici. A causa di un inverno troppo mite, come documentato da uno studio dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR, milioni di uova deposte dalle zanzare non sono morte come di consueto perché non ha fatto abbastanza freddo (il mese di febbraio è stato registrato fra i più caldi degli ultimi 200 anni con 2.5 gradi in più rispetto alla media del periodo). A peggiorare la situazione poi, le piogge continue durante questa primavera che favoriscono il proliferare di zanzare anticipandone anche l’arrivo. Come difendersi allora dal fastidioso insetto? NoFlyStore ha realizzato un vademecum di consigli ecologici e naturali per combattere l’invasione delle zanzare in case e giardini. “Il concetto di base per ogni rimedio è che se le zanzare da un lato odiano gli odori forti, dall’altro si stanno abituando sempre di più ai classici rimedi utilizzati per decenni nelle case, per cui diventa necessario agire con una serie di interventi, che vanno dal giardino, al balcone, all’interno della casa” ha dichiarato lo staff di NoFlyStore.it, in occasione del lancio del nuovo sito. Rimedi da giardino In giardino è consigliabile piantare almeno quattro tra le principali piante repellenti per le zanzare, prima fra tutte la profumata Calendula. La Catambra, originaria dell’America Boreale,produce un profumo non percettibile all’uomo, ma le zanzare ne sono particolarmente infastidite grazie all’elevato contenuto di catalpolo, una sostanza naturale che funge da repellente. La Monarda, simile alla citronella, ma dal fiore coloratissimo, è adatta a sopportare anche climi molto afosi, quindi resiste bene tutta l’estate. Vi è poi l’Ageratoche, a differenza di basilico e geranio, non può essere strofinato sulla pelle, ma anche in vaso è molto efficace nel tenere lontane le zanzare. In casa e sul balcone Dopo aver innaffiato le piante, secondo NoFlyStore, bisogna evitare di lasciare acqua nei sottovasi, così come dopo le piogge bisogna favorire il deflusso d’acqua dal balcone e dai contenitori che potrebbero riempirsi e creare ristagno. Le pozze d’acqua e l’umidità sono infatti il regno delle zanzare. Sul terrazzo è raccomandabile creare degli angoli con piante di basilico, geranio e menta che possono allontanare il fastidioso insetto. Le zanzariere possono rappresentare un’ulteriore soluzione, anche se è necessario, secondo gli esperti, sceglierle con attenzione. E’ possibile montare zanzariere in autonomia senza richiedere l’ausilio di un installatore specifico facendo però alcune valutazioni. Ne esistono diversi tipi di modelli: avvolgenti, a pannelli scorrevoli, fisse o plissettate e ognuna di queste soluzioni può essere scelta in base alle proprie esigenze. Ci sono zanzariere con guida inferiore molto bassa che non creano disagi nel passaggio e sono indicate per persone con capacità motoria ridotta, o altri modelli che si aprono da destra, da sinistra e dal centro. La trama della tela deve essere abbastanza stretta da non far passare gli insetti ma sufficientemente larga per consentire circolazione dell’aria in casa. Come evitare le punture Secondo gli esperti è necessario fare attenzione ai cosmetici che attirano gli insetti. Molti prodotti contenenti acido stearico, ad esempio quelli per capelli, possono attirare le zanzare. Al contrario il corpo può emanare odori percepiti in modo sgradevole dalle zanzare. Un rimedio efficace è il ledum palustre, dal profumo non percettibile all’olfatto umano che, se preso costantemente, allontana le zanzare dal corpo. Altro suggerimento consiste nel mangiare e trasudare aglio oppure utilizzare creme naturali al geranio o alla citronella, in genere pratiche poco apprezzate nella vita sociale. Anche l’abbigliamento ha una sua incidenza nel respingere le zanzare: il nero e il rosso sono i colori che le attraggono di più, il bianco è invece il colore repellente per eccellenza, insieme al verde e al giallo. giacomorossini Allarme zanzare, inverno mite e tanta pioggia complici dell’invasione attesa per l’estate 2014: i consigli degli esperti su come difendersi Italian Design Italian Design – made in italy design furniture

Website SEO Optimization by Braj100

Need help in indexing pages created dynamically by ajax. Need someone expert in SEO optimization of dynamic pages like blogs, classifieds. (Budget: $30-$250 USD, Jobs: SEO) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Website SEO Optimization by Braj100 Need help in indexing pages created dynamically by ajax. Need someone expert in SEO optimization of dynamic pages like blogs, classifieds. (Budget: $30-$250 USD, Jobs: SEO) For more info: Website SEO Optimization by Braj100 Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Website SEO Optimization by Braj100 L’articolo Website SEO Optimization by Braj100 sembra essere il primo su Ajax Time.

Modify Javascript Button or Recreate by SolidProducts

I have a javascript file that when inserted on websites it shows a button. When this button is clicked it pops open with content for clicker to see. I want a person familiar with HTML,CSS,PHP,AJAX,JAVASCRIPT, and Jquery to make the changes below… (Budget: $30-$250 USD, Jobs: Graphic Design, HTML, Javascript, PHP, Website Design) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Modify Javascript Button or Recreate by SolidProducts I have a javascript file that when inserted on websites it shows a button. When this button is clicked it pops open with content for clicker to see. I want a person familiar with HTML,CSS,PHP,AJAX,JAVASCRIPT, and Jquery to make the changes below… (Budget: $30-$250 USD, Jobs: Graphic Design, HTML, Javascript, PHP, Website Design) For more info: Modify Javascript Button or Recreate by SolidProducts Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Modify Javascript Button or Recreate by SolidProducts L’articolo Modify Javascript Button or Recreate by SolidProducts sembra essere il primo su Ajax Time.

Twitter OAuth Status Update using PHP.

Twitter is the most powerful platform that you can express your thoughts with your followers. Few months back Twitter has been updated there OAuth APIs, this tutorial will explain three import systems like, login with Twitter, storing Twitter Oauth tokens into database and update Twitter status message with your own web application. This script helps you to share your web … via 9lessons Programming Blog: Twitter OAuth Status Update using PHP. Twitter is the most powerful platform that you can express your thoughts with your followers. Few months back Twitter has been updated there OAuth APIs, this tutorial will explain three import systems like, login with Twitter, storing Twitter Oauth tokens into database and update Twitter status message with your own web application. This script helps you to share your web application updates with user Twitter status updates. Read more » For more info: Twitter OAuth Status Update using PHP. 9lessons Programming Blog Twitter OAuth Status Update using PHP. L’articolo Twitter OAuth Status Update using PHP. sembra essere il primo su Ajax Time.

Create Typographic Images with Typo-Painter – only $5

Using text to create images is a really unique and entertaining approach to creating graphics. Thereally neat thing is that you can do it yourself with minimal effort. Typo-Painter for Adobe Photoshop will quickly become your absolute favorite app in your artistic toolbox. This app lets you create a typographic painting from any image, using any text you'd … via 9lessons Programming Blog: Create Typographic Images with Typo-Painter – only $5 Using text to create images is a really unique and entertaining approach to creating graphics. Thereally neat thing is that you can do it yourself with minimal effort. Typo-Painter for Adobe Photoshop will quickly become your absolute favorite app in your artistic toolbox. This app lets you create a typographic painting from any image, using any text you'd like. What's more, it can also save your file as a vector EPS for easy editing and resizing. For a limited time only, thanks to this Mighty Deal, you can get this fantastic app for a mere $5. Read more » For more info: Create Typographic Images with Typo-Painter – only $5 9lessons Programming Blog Create Typographic Images with Typo-Painter – only $5 L’articolo Create Typographic Images with Typo-Painter – only $5 sembra essere il primo su Ajax Time.

Desarrollar software by cjholl

Looking for a very experienced/skilled web developer. We need a developer that can build a time and attendance web app, it has to include features such as easy customization on colors and logo depending… (Budget: $3000-$5000 USD, Jobs: AJAX, eCommerce, HTML5, Javascript, PHP) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Desarrollar software by cjholl Looking for a very experienced/skilled web developer. We need a developer that can build a time and attendance web app, it has to include features such as easy customization on colors and logo depending… (Budget: $3000-$5000 USD, Jobs: AJAX, eCommerce, HTML5, Javascript, PHP) For more info: Desarrollar software by cjholl Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Desarrollar software by cjholl L’articolo Desarrollar software by cjholl sembra essere il primo su Ajax Time.

Affiliate Software developer, cookie expert by rosskhan

I am looking for PHP or AJAX developer, who got expertise in Affiliate related application design. project details:- My site is designed in PHP and Ajax, this is a social networking site, on site I… (Budget: $250-$750 USD, Jobs: AJAX, Engineering, MySQL, PHP, Software Architecture) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Affiliate Software developer, cookie expert by rosskhan I am looking for PHP or AJAX developer, who got expertise in Affiliate related application design. project details:- My site is designed in PHP and Ajax, this is a social networking site, on site I… (Budget: $250-$750 USD, Jobs: AJAX, Engineering, MySQL, PHP, Software Architecture) For more info: Affiliate Software developer, cookie expert by rosskhan Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Affiliate Software developer, cookie expert by rosskhan L’articolo Affiliate Software developer, cookie expert by rosskhan sembra essere il primo su Ajax Time.

Schreiben von Software by thorstenschroepp

At least 3 years object-oriented programming in PHP – Expert in HTML5, CSS3, JS/AJAX techniques and JavaScript – Expert in MySQL – Knowledge of MVC (Zend, Symfony etc.) – Page load optimization… (Budget: min €5000 EUR, Jobs: PHP, Software Architecture) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Schreiben von Software by thorstenschroepp At least 3 years object-oriented programming in PHP – Expert in HTML5, CSS3, JS/AJAX techniques and JavaScript – Expert in MySQL – Knowledge of MVC (Zend, Symfony etc.) – Page load optimization… (Budget: min €5000 EUR, Jobs: PHP, Software Architecture) For more info: Schreiben von Software by thorstenschroepp Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Schreiben von Software by thorstenschroepp L’articolo Schreiben von Software by thorstenschroepp sembra essere il primo su Ajax Time.

Osclass theme by Wafindotca

Project Description: i want a theme designed from scratch for a oc classifieds installation …install xammp and oc classifieds on your pc so i can probe it after it is done… web 2.0 ajax simple… (Budget: $30-$250 CAD, Jobs: AJAX, PHP) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Osclass theme by Wafindotca Project Description: i want a theme designed from scratch for a oc classifieds installation …install xammp and oc classifieds on your pc so i can probe it after it is done… web 2.0 ajax simple… (Budget: $30-$250 CAD, Jobs: AJAX, PHP) For more info: Osclass theme by Wafindotca Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Osclass theme by Wafindotca L’articolo Osclass theme by Wafindotca sembra essere il primo su Ajax Time.

Experienced, Professional PHP / JAVA / AJAX Programmer by food2takeaway

We have a complex online ordering website and we need a strong, professional and experienced developer/coder for various projects and amendments on the website. Project will be explained after the initial interview… (Budget: $15-$25 USD, Jobs: eCommerce, HTML, Javascript, PHP, Shopping Carts) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Experienced, Professional PHP / JAVA / AJAX Programmer by food2takeaway We have a complex online ordering website and we need a strong, professional and experienced developer/coder for various projects and amendments on the website. Project will be explained after the initial interview… (Budget: $15-$25 USD, Jobs: eCommerce, HTML, Javascript, PHP, Shopping Carts) For more info: Experienced, Professional PHP / JAVA / AJAX Programmer by food2takeaway Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Experienced, Professional PHP / JAVA / AJAX Programmer by food2takeaway L’articolo Experienced, Professional PHP / JAVA / AJAX Programmer by food2takeaway sembra essere il primo su Ajax Time.

From Excel / CSV to XML. – open to bidding by aftabbajaj2

For project XLS to XML Need a PHP or Ajax Script that does the following. There is a form that at this time allows user inputs data, when form is processed there is a script that converts that fields into a XML and a PDF… (Budget: $8-$15 USD, Jobs: Excel, Software Architecture, Web Hosting, Website Testing, XSLT) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: From Excel / CSV to XML. – open to bidding by aftabbajaj2 For project XLS to XML Need a PHP or Ajax Script that does the following. There is a form that at this time allows user inputs data, when form is processed there is a script that converts that fields into a XML and a PDF… (Budget: $8-$15 USD, Jobs: Excel, Software Architecture, Web Hosting, Website Testing, XSLT) For more info: From Excel / CSV to XML. – open to bidding by aftabbajaj2 Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword From Excel / CSV to XML. – open to bidding by aftabbajaj2 L’articolo From Excel / CSV to XML. – open to bidding by aftabbajaj2 sembra essere il primo su Ajax Time.