L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie

L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie Il nostro pianeta è inquinato. Lo sappiamo noi, lo sa chi inquina, lo sanno i governanti, lo sanno tutti insomma. Ma per interessi, necessità e altri svariati motivi, smettere di inquinare non è immediatamente possibile. Eppure sapere che i due terzi dell’inquinamento globale atmosferico prodotto dall’alba della rivoluzione … via E-cology.it Magazine Eco-Tecnologico: | L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie Il nostro pianeta è inquinato. Lo sappiamo noi, lo sa chi inquina, lo sanno i governanti, lo sanno tutti insomma. Ma per interessi, necessità e altri svariati motivi, smettere di inquinare non è immediatamente possibile. Eppure sapere che i due terzi dell’inquinamento globale atmosferico prodotto dall’alba della rivoluzione industriale deriva solamente da 90 compagnie, dà [&hellip L’articolo L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie è stato visto su E-cology.it Magazine Eco-Tecnologico. Prosegui la lettura su: L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie E-cology.it Magazine Eco-Tecnologico L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie L’articolo L’inquinamento globale? Colpa di 90 compagnie sembra essere il primo su Bio Notizie.

Il regolamento sull’ equity crowdfunding: le principali novità.

Gio, 12/12/2013Camera di Commercio di Reggio Emilia – Sala Convegni Piazza della Vittoria, 3 – 42121 Reggio EmiliaL’equity crowdfunding è un nuovo strumento che permette alle imprese innovative neo-costituite di raccogliere capitali di rischio attraverso portali online, introdotto dal recente Decreto Crescita Bis e appositamente regolamentato dalla Consob lo scorso luglio. L’articolo Il regolamento sull’ equity crowdfunding: le principali novità. sembra essere il primo su Made In Italy.

Tavolino Jules, Baxter by Roberto Lazzeroni

<!– /* Font Definitions */ @font-face {font-family:Arial; panose-1:2 11 6 4 2 2 2 2 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;} @font-face {font-family:Times; panose-1:2 0 5 0 0 0 0 0 0 0; mso-font-charset:77; mso-generic-font-family:roman; mso-font-format:other; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;} @font-face {font-family:Cambria; panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;} @font-face {font-family:”Century Gothic”; panose-1:2 11 5 2 2 2 2 2 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;} @font-face {font-family:”Microsoft Sans Serif”; panose-1:2 11 6 4 2 2 2 2 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-…L’articolo Tavolino Jules, Baxter by Roberto Lazzeroni sembra essere il primo su Italyan Style.

Articoli – LE BALENE GOBBE DI SAMANÀ

Articoli – LE BALENE GOBBE DI SAMANÀ Articoli – LE BALENE GOBBE DI SAMANÀ Whalewatching a Santo Domingo – Migliaia di megattere raggiungono il Mare dei Caraibi per la loro stagione degli amori. La baia della Repubblica Dominicana è il luogo dove è più facile avvistarle. Da metà gennaio a fine marzo, migliaia di megattere ( Megaptera novaeangliae ) migrano dalle gelide acque Atlantico settentrionale … via RSS Ecoturismo report: | Articoli – LE BALENE GOBBE DI SAMANÀ Whalewatching a Santo Domingo – Migliaia di megattere raggiungono il Mare dei Caraibi per la loro stagione degli amori. La baia della Repubblica Dominicana è il luogo dove è più facile avvistarle. Da metà gennaio a fine marzo, migliaia di megattere ( Megaptera novaeangliae ) migrano dalle gelide acque Atlantico settentrionale al caldo del Mare dei Caraibi per la loro stagione di accoppi Prosegui la lettura su: Articoli – LE BALENE GOBBE DI SAMANÀ RSS Ecoturismo report Articoli – LE BALENE GOBBE DI SAMANÀ L’articolo Articoli – LE BALENE GOBBE DI SAMANÀ sembra essere il primo su Bio Notizie.

Fujisawa Smart Town: la città verde

Fujisawa Smart Town: la città verde Fujisawa Smart Town: la città verde Si chiama Fujisawa Smart Town e sorge nelle vicinanza di Tokyo: si tratta della nova città ecosostenibile che nel marzo 2014 vedrà finalmente la luce,Le principali caratteristiche di questa città tecnologicamente all’avanguardia, sono l’energia zero e le emissioni di anidride carbonica abbassate di oltre il 70% rispetto al 1990…. via Ecosostenibile: | Fujisawa Smart Town: la città verde Si chiama Fujisawa Smart Town e sorge nelle vicinanza di Tokyo: si tratta della nova città ecosostenibile che nel marzo 2014 vedrà finalmente la luce, Le principali caratteristiche di questa città tecnologicamente all’avanguardia, sono l’energia zero e le emissioni di anidride carbonica abbassate di oltre il 70% rispetto al 1990. La cittadina sarà costituita da 400 appartamenti e 600 villette certificate come Net Zero Energy. Questo eccezionale risultato verrò raggiunto ricavando l’intero fabbisogno energetico direttamente dalle installazioni fotovolvaiche e quindi sfruttando appieno l’energia solare. Tutta l’energia sovraprodotta potrà inoltre essere immagazzinata negli accumulatori domestici in dotazione. E’ previsto un risparmio dei consumi idrici di oltre il 30% in comparazione coi parametri del 2000. La società produttrice di Fujisawa Smart Town (Fujisawa Susteainable Smart Town – SST) è nata dalla collaborazione tra le amministrazioni locali e la Panasonic, quest’ultima responsabile delle competenze tecnologiche. In particolare in relazione alle cosiddette tecnologie verdi correlate con la produzione di energia rinnovabile: sfruttamento dell’energia solare tramite solare passivo e pannelli fotovoltaici; sistemi domotici, grazie ai quali è possibile monitorare ed ottimizzare i consumi grazie a controlli computerizzati; illuminazione a led; involucri ed intercapedini concepiti nell’ottica del risparmio termico ed acustico. <!–[if !supportEmptyParas]–>Mobilità verde <!–[endif]–> Un’originale innovazione è la progettazione di una vera e propria flotta di veicoli elettrici a disposizione dei cittadini, i quali potranno spostarsi senza emettere nessun prodotto della combustione di qualche tipo di carburante. Al posto dei tradizionali distributori di benzina, la città sarà provvista di distributori di energia solare, collocati in modo strategico. In questi allestimenti, i cittadini potranno ricaricare il loro veicolo, oppure semplicemente sostituire le batterie scariche con quelle ricaricate e pronte all’uso. I veicoli protagonisti della prima grande vetrina vivente della mobilità sostenibile, saranno di vario tipo: auto elettriche, e-bike e scooter elettrici e saranno a disposizione dei primi cittadini di Fujisawa Smart Town, che affronteranno la nuova, verde, economica e confortevole avventura domestica nel marzo del prossimo anno. <!–EndFragment–> Prosegui la lettura su: Fujisawa Smart Town: la città verde Ecosostenibile Fujisawa Smart Town: la città verde L’articolo Fujisawa Smart Town: la città verde sembra essere il primo su Bio Notizie.

Multiple Marker in google map by itcslive

Dear All, A small project related to multiple marker google map. We have around 100k location and 700k items on that location which is available for certain days. We need someone to help to write ajax google map to display all the items with location… (Budget: $30-$250 USD, Jobs: AJAX, Google App Engine, Google Earth, MySQL, PHP) via Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword: Multiple Marker in google map by itcslive Dear All, A small project related to multiple marker google map. We have around 100k location and 700k items on that location which is available for certain days. We need someone to help to write ajax google map to display all the items with location… (Budget: $30-$250 USD, Jobs: AJAX, Google App Engine, Google Earth, MySQL, PHP) For more info: Multiple Marker in google map by itcslive Freelancer.com – New Projects filtered by Keyword Multiple Marker in google map by itcslive L’articolo Multiple Marker in google map by itcslive sembra essere il primo su Ajax Time.

Una ricerca WOBI fotografa la propensione delle nostre aziende ad innovarsi per essere competitive e sopravvivere alla crisi

Creatività e innovazione come leve strategiche per ripartire: questo il tema del sondaggio condotto da WOBI su un campione di circa 3.500 manager di aziende italiane in occasione della decima edizione del World Business Forum, in programma a Milano il 5 e 6 novembre. L’indagine fotografa uno scenario italiano che riconosce l’importanza dell’innovazione ma vede L’articolo Una ricerca WOBI fotografa la propensione delle nostre aziende ad innovarsi per essere competitive e sopravvivere alla crisi sembra essere il primo su Made In Italy.

Cosa ti combino tra libri, post, eventi e convegni

Magari a Babbo Natale chiederò qualche ora in più per scrivere sul blog con regolarità, ma intanto non è che sto senza far niente riguardo le attività social e networking. In ordine cronologico: Oggi è uscito un mio (lungo) post sul blog Tagliaerbe di Davide Pozzi: Il Customer Engagement coinvolge tutta l’azienda. Come già anticipato, Mercoledì 13 Novembre alle ore 11 parteciperò all’evento online SuperSummit con l’intervento “L’azienda è il nuovo media” dedicato al content marketing. Sta per uscire il libro Business Networking – Costruire relazioni in rete di Gianluigi Cogo e Simone Favaro di cui ho scritto la prefazione. Un estratto …L’articolo Cosa ti combino tra libri, post, eventi e convegni sembra essere il primo su Marketing.

3-day 1200 Calorie Diet Plan

3-day 1200 Calorie Diet Plan From Herbalife’s Discover Good Fitness & Nutrition Blog Looking for sample menus for a 1200 calorie diet plan? This 3-day diet plan packs a lot of nutrition into 1200 calories. A 1200 calorie diet plan calls for some careful planning – not that higher calorie level diet plans don’t – but when you only have 1200 calories to work with and you want to hit all your nutritional targets, every calorie really counts. This 1200 calorie sample diet plan gives you 3 nutrition-packed daily menus to follow. Who should choose a 1200 calorie diet plan? A 1200 calorie diet plan would be appropriate for an adult woman who gets little to no activity and who desires weight loss. If this applies to you, I recommend that you start with a 1200 calorie plan, but that you also begin a regular exercise program as well. A 1200 calorie plan may also be appropriate for small-to-medium framed women over the age of 50 who are only lightly active. This calorie level is probably too low for most men. A drop of no more than 2 pounds (1 kg) per week is considered a safe rate of weight loss. If you are losing weight more quickly than that, move up to the next highest calorie level. If you are losing more slowly, you should not eat fewer than 1200 calories per day – instead, you need to step up your activity level. 1200 Calorie Diet Plan Overview This plan calls for three meals and two snacks each day. Here is the basic breakdown for the 1200 calorie diet plan: Breakfast: 1 Protein + 1 Fruit (+ vegetables if desired) Lunch: 1 Protein + 1 Vegetable + Leafy Greens + 1 Taste Enhancer Snack: 1 Protein Snack + 1 Fruit or Vegetable Dinner: 1 Protein + 1 Starch/Grain + 2 Vegetable + Leafy Greens + 1 Taste Enhancer Snack: 1 Fruit Daily Totals: 3 Protein                          2-3 Fruit                          3-4 Vegetable                          1 Starch/Grain                          1 Protein Snack                          Leafy Greens – no limit                          2 Taste Enhancers I’ve structured the diet this way so that your meals and afternoon snack will be evenly spaced throughout the day, providing the proper nutrition to help keep your energy level up. However, feel free to move foods around if it suits you better. For example, if you feel that you need a snack mid-morning, you can move the evening fruit snack to the mid-morning instead. As long as you don’t exceed the daily totals for each food group, you’re good! Take a look at my ‘How to Create Your Own Sample Diet Plan” article which provides all the details on portion sizes for each food group. This will help you when it comes to designing your own 1200 calorie diet plans. Also, you can always swap out one or two meals for a Herbalife Formula 1 Healthy Meal Drink or an Express Meal Bar if you’re on the go or don’t feel like cooking from scratch. 3-Day Menus for a 1200 Calorie Diet DAY 1 Breakfast 1 cup (250g) nonfat cottage cheese 1 cup (80g) strawberries Sprinkled with cinnamon Lunch Large salad made with: Leafy greens (lettuce, spinach) – any amount 1 cup (80g) chopped mixed vegetables (carrots, peppers, tomato) 3 ounces (85g) grilled chicken breast (link to video – quick way to cook chicken breasts) 2 tablespoons (30g) reduced calorie salad dressing (link to salad dressing video) Snack 1 ounce (30g) soy nuts 1 fresh apple Dinner 4 ounces (100g) grilled salmon with lemon 2 cups (160g) steamed green beans with garlic ½ cup (150g) cooked brown rice large leafy green salad – any amount 2 Tablespoons (30g) reduced calorie salad dressing Snack 1 orange DAY 2 Breakfast 1 whole egg + 4 egg whites scrambled in nonstick pan with pan spray Topped with tomato salsa 1 cup (80g) cut melon Lunch Veggie stir-fry.  Saute together: 5 ounces (125g) firm tofu, cut into cubes 1 cup (80g) broccoli florets Large bunch fresh spinach leaves 2 tsp. (10 ml) oil to stir-fry Season with soy sauce, garlic, pepper and ginger Snack 4 Tablespoons (60g) prepared hummus 1 cup (80g) baby carrots Dinner Grain salad with protein. Toss together: 4 ounces (100g) grilled shrimp ½ cup (150g) cooked quinoa 2 cups (160g) chopped mixed vegetables (tomatoes, peppers, carrots, cucumber, onion) 2 Tablespoons (30g) reduced calorie vinaigrette dressing Place on a bed of leafy greens Snack 1 fresh orange DAY 3 Breakfast 1 cup (250g) plain nonfat yogurt 1 banana, sliced Sprinkle with nutmeg Lunch 4 ounces (100g) grilled halibut 1 cup (80g) steamed asparagus with lemon Mixed leafy greens salad – any amount 2 Tablespoons (30g) reduced calorie salad dressing Snack ½ cup (125g) nonfat cottage cheese 1 cup (80g) chopped mixed raw vegetables season with salt, pepper, dried dill or chives Dinner 3 ounces (85g) grilled lean steak 2 cups (160g) roasted Brussels sprouts (halve, toss with olive oil, roast at 400 F / 205 C for 20 minutes) 2 tsp. (10 ml) olive oil (for Brussels sprouts) Steamed kale, spinach or Swiss chard with vinegar – any amount ½ small sweet potato sprinkled with ginger Snack 1 cup (80g) diced fresh pineapple Written by Susan Bowerman, MS, RD, CSSD. Susan is a paid consultant for Herbalife. via Discover Good Nutrition, Fitness & Beauty: Learn more about Herbalife – Follow @Herbalife on Twitter- Like Herbalife on Facebook- What is Herbalife? More fitness advice – Watch Fit Tips Videos on YouTube- Straightforward exercise advice- Get fit = be happy. Positivity advice Nutrition advice for you – Watch Healthy Living on YouTube- Dieting advice you might like- Interesting weight loss articles Copyright © 2013 Herbalife International of America, Inc. For more info: 3-day 1200 Calorie Diet Plan Discover Good Nutrition, Fitness & Beauty 3-day 1200 Calorie Diet Plan L’articolo 3-day 1200 Calorie Diet Plan sembra essere il primo su My Biologica.

Microcredito: la Toscana per chi è senza stipendio

Microcredito: la Toscana per chi è senza stipendio Microcredito: la Toscana per chi è senza stipendio Siglato un accordo con 11 banche: erogheranno fino a 3 mila euro a chi, pur avendo un lavoro, non incassa salario nè cassa integrazione. A carico della Regione gli interessi via buone pratiche: | Microcredito: la Toscana per chi è senza stipendio Siglato un accordo con 11 banche: erogheranno fino a 3 mila euro a chi, pur avendo un lavoro, non incassa salario nè cassa integrazione. A carico della Regione gli interessi Prosegui la lettura su: Microcredito: la Toscana per chi è senza stipendio buone pratiche Microcredito: la Toscana per chi è senza stipendio L’articolo Microcredito: la Toscana per chi è senza stipendio sembra essere il primo su Bio Notizie.

Facebook aggiunge il pulsante “Vota” per recensire le pagine luoghi [NEWS]

Piccola novità giunta proprio adesso alle pagine facebook, ma sicuramente utile e da segnalare è l’aggiunta alle pagine “luogo” (quelle a cui è associato un indirizzo geografico) del pulsante “Vota”, posto tra il “mi piace” e il tasto “messaggio”. Cliccandoci sopra comparirà una finestra come quella che segue, che permetterà di votare il luogo attribuendogli da 1 a 5 stelle (eccellente), di commentare la propria “recensione” e condividerla con i propri amici. Le recensioni effettuate andranno ad aggiungersi a quelle già presenti nel box in basso a destra della pagina, in realtà già presente da un …L’articolo Facebook aggiunge il pulsante “Vota” per recensire le pagine luoghi [NEWS] sembra essere il primo su Marketing.