Richard Dennis: il mago del trading

Chi pratica l’arte del trading online, conoscerà sicuramente i nomi più famosi che da anni dominano questo mercato finanziario. Oltre agli illustri nomi come Kovner, Marcus, Jones e altri grandi maghi degli investimenti in borsa, vi è il nome di Richard Dennis, forse il migliore di tutti per quanto gli è accaduto. Scopriamo la sua storia insieme.

Dal nulla al successo

Gli esperti del trading globale, conosceranno sicuramente uno dei luoghi più importanti dove il trading veniva svolto. In America infatti, precisamente a Chicago, spiccava il MidAmerica Commodity Exchange, un palazzo dove veniva effettuata la compravendita di azioni e titoli finanziari, comunemente chiamata “trading”.

Principalmente in quell’edificio, attorno all’anno 1965, venivano quotati i contratti sulle materie prime. Tra i fattorini che vi erano all’interno del Mid Exchange, vi era un giovane ragazzo chiamato Richard Dennis. Nessuno si sarebbe aspettato che quel giovane e semplice ragazzo, potesse diventare una leggenda nell’ambito del trading.

Nel 1970, Dennis acquistò una seat al Mid Exchange, per poter investire in borsa e sulle quote di questi contratti. Questa sedia, gli costò ben 1200 dollari dei 1600 che possedeva, lasciandolo così con un piccolo quantitativo di 400 dollari per investire. Il suo primo anno di trading infatti, non fu affatto facile.

Nonostante riuscì a moltiplicare quei 400 dollari in ben 3000 dollari, subì delle perdite importanti in poco tempo. La prima perdita fu di ben 300 dollari e non fu l’unica, a causa degli errori fatti da questo giovane ragazzo senza esperienza. Decise di ribaltare la sua prima operazione dove subì la perdita, ma questo gli causò un’ulteriore perdita di 300 dollari.

Pensando di farcela, decise di ribaltare di nuovo la posizione, perdendo così in una sola giornata, l’ammontare di 1000 dollari. Il successo è però alle porte. Infatti, nel 1973, grazie al rialzo dei prezzi dei semi di soia, Dennis registrò dei profitti davvero notevoli, riuscendo ad ottenere un bel capitale da investire.

Dennis non si lasciò mai scoraggiare e abbattere dalle perdite che subì, infatti quel piccolo capitale con cui iniziò, si trasformò ben presto in una cifra superiore a 200 milioni di dollari. Nonostante le numerose e gravi perdite subite dal trader americano, non ebbe mai alcuna reazione scomposta.

Un episodio rimase sulla bocca di tutti, quando durante un’intervista dove veniva definito “La leggenda vivente del trading”, stava per perdere il 50% del suo patrimonio. Nonostante questo, non ebbe alcuna reazione negativa, mantenendo sempre una certa calma.